Pagina web di

 

Autorizzazione Tribunale di Verona N°1497/07

 

 Edizione di domenica      20 aprile 2014    

Italia Sociale è una macchina di libertà che per funzionare

ha bisogno anche del tuo aiuto: sostienici!

 

 

 

Facciamola finita con l’Europa

Una decina d’anni or sono, sulla rivista di studi geopolitici "Eurasia", nel quadro di un confronto tra Claudio Mutti e Costanzo Preve sull’Unione Europea, il primo propose la metafora del "bambino e dell’acqua sporca" per esporre il suo punto di vista fondamentalmente positivo circa l’opportunità d’un processo d’integrazione europeo (e, in prospettiva, eurasiatico), sebbene egli si dichiarasse scettico verso questa "Unione Europea" così com’era andata configurandosi.
Si trattava di un’opinione suffragata da considerazioni d’ordine filosofico e culturale, nonché strategico e geopolitico, fornita dunque d’una sua fondatezza e solidità, specialmente teorica. Tuttavia si trattava di vagliarne la tenuta "sul campo", ovvero se, alla prova dei fatti, sarebbe stata smentita clamorosamente o meno. (Enrico Galoppini in Alzo Zero)

 
   

L’UGL veste Prada
 

La Guardia di Finanza perquisisce le sedi romane del Sindacato e l’abitazione del Segretario Centrella
 

Fummo sin troppo facili profeti quando, nel lontano 2006, lanciammo il sasso nello stagno della ex Cisnal. Era l’anno dell’incoronazione di Renata Polverini a segretario generale del sindacato nella memorabile kermesse di febbraio al palazzo dei congressi dell’Eur.
È da quella data, infatti, che iniziò la “svolta” che avrebbe lentamente e inesorabilmente condotto la confederazione sindacale destrista verso un’ineluttabile china, fino all’ignominioso epilogo odierno. In decine di nostri articoli pubblicati su queste colonne, a partire per l’appunto dalla grande rinuncia da segretario generale di Stefano Cetica, a favore della sua inseparabile compagna d’avventure sindacal-politicanti, denunciammo senza riserve le sconcezze sindacali ripetute nel corso degli anni a danno dei lavoratori e dei pensionati italiani. Divenuta ben presto stampella di Cgil, Cisl e Uil e dei vari governi centro-destri-sinistri e pseudo tecnici (Giannino Stoppani in Alzo Zero)

 
   

Catastrofe annunciata per il dollaro e l’economia USA?

Alexander Dyukov, direttore generale di Gazprom Neft, una delle principali quattro imprese petrolifere della Russia ha annunciato che esiste la possibilità di abbandonare il dollaro nelle transazioni petrolifere.
Dyukoy ha dichiarato alla agenzia russa “Itar-Tass” che il 95% dei propri clienti è disponibile ad abbandonare il dollaro ed utilizzare l’Euro. Ha aggiunto che “in via di principio niente è impossibile, si può abbandonare il dollaro ed adottare l’Euro e teoricamente anche il rublo”. (Attilio Folliero in Economia)

 

   

Sono tutti terroristi

Che le banche impegnate a governare questo disgraziato paese tramite i propri camerieri (oggi il minus habens Renzi, ieri Letta e ieri ancora Mario Monti) detestassero in maniera viscerale chiunque osasse profondersi in un qualche anelito di contestazione, dovrebbe ormai essere un fatto assodato. Ciò che invece in tutta evidenza non è ancora chiaro a tutti, sembra essere il punto fino al quale questo stato mafioso e clientelare sembra disposto a spingersi, pur di eliminare sul nascere qualsiasi forma di critica o contestazione.
Se molti avevano pensato che la folle accusa di terrorismo, gettata sulle spalle di un manipolo di No Tav, colpevoli di aver difeso la terra in cui vivono, costituisse un'eccezione nella quale era maldestramenteincespicata la magistratura, tutti costoro da oggi in poi saranno costretti a ricredersi e ad ammettere che giudici, banchieri e mestieranti politici hanno ormai fatto della persecuzione una regola, finalizzata ad impedire qualsiasi forma di dissenso...... (Marco Cedolin in Alzo Zero)

 

   

La crisi irreversibile degli Stati Uniti

Resi noti i dati del debito estero degli USA di gennaio: Russia e Cina vendono. Inventano che il piccolo Belgio da solo finanzia il gigante USA!
Gli Stati Uniti stanno vivendo una profonda crisi economica ed il debito pubblico continua a crescere; il 17 marzo (ultimo dato disponibile) il debito pubblico statunitense è arrivato a 17.546,81 miliardi di dollari, ennesimo massimo storico.
Il 17 marzo sono stati pubblicati anche i dati del debito estero, aggiornati al 31 gennaio 2014. Mentre i dati del debito pubblico totale sono pubblicati giornalmente (aggiornati al giorno precedente), i dati del debito estero sono pubblicati mensilmente, a metà di ogni mese e sono relativi a due mesi anteriori; quindi a metà marzo si pubblicano i dati del debito estero relativi a gennaio, a metà aprile quelli relativi a febbraio e così di seguito. (Attilio Folliero in Economia)

 

 

 

Crimea: Chi ha violato il Diritto Internazionale?

Il 25 giugno 1991 la Slovenia proclamò la propria indipendenza dalla Federazione Jugoslava e l’Occidente si precipitò a riconoscerla, Germania e Vaticano in testa: eppure quella decisione proveniva non da un referendum popolare, ma da un semplice voto del Parlamento di Lubiana, e all’epoca rappresentò una palese violazione non solo della Costituzione titoista, ma anche della Carta di Helsinky, fondata come la maggior parte dei trattati ‘regionali’ postbellici (vedi le carte dell’OUA e dell’OSA) sulla saggia intangibilità unilaterale delle frontiere.
Un quarto di secolo dopo è allo stesso tempo tragico e comico sentir dire alcuni politici nostrani che la Russia starebbe violando essa, e non i golpisti di Kiev, i principi di Helsinky, un trattato affossato proprio dalle trame espansionistiche (verso Est) dell’Europa postbipolare...(Claudio Moffa in Alzo Zero)

 
 

 

"Io vengo dall’Iran,

dalla terra della

bellezza e

dell’imponenza, dalla

 terra della scienza e

della cultura, la terra

della saggezza e delle

virtù, dalla culla della

filosofia e dello

gnosticismo, dalla

patria del sole e della

luce, la terra degli

 scienziati, dei saggi,

dei filosofi, degli

gnostici, dei letterati,

la terra di Avicenna,

Ferdowsi, Rumi,

Hafez, Attar, Khayyam

e Shahriar; sono quì

in veste di

rappresentante di un

popolo grande e

 dignitoso, tra i

fondatori della cultura

umana e tra gli eredi

di essa; sono il

rappresentante di

gente saggia,

innamorata della

libertà e della pace,

affettuosa, che ha

assaggiato il sapore

amaro delle guerre

e delle aggressioni e

che ama la pace e la

serenità".

(M. Ahmadinejad)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  

  

 

Nella sezione Interviste

  

Situazione in Siria e piano USA di aggessione: IRNA intervista il Direttore Federico Dal Cortivo

 

  

  

Altre notizie

  

Quanto è difficile scrivere e insegnare in libertà - Intervista al Prof. Claudio Moffa (In Interviste Giovanna Canzano)

Gli tolgono la cittadinanza onoraria: Mussolini risponde "Me ne frego!" (Enrico Galoppini in Notizie)

Albania. Via libera al Tap, porterà il gas azero in Italia (Giacomo Dolzani in Notizie)

Misteri, verità e bufale nel sequestro Moro (Maurizio Barozzi in Alzo Zero)

Repubblica Centrafricana al via missione europea (Giacomo Dolzani in Notizie)

Parliamo di illuminati e simili... Giovanna Canzano intervista Patrizio Mariotti (In Interviste)

Il Ministro degli Esteri Iraniano: Il conseguimento di armi atomiche metterebbe a repentaglio la sicurezza nazionale del Paese (Javad Zarif in Notizie)

 

  

Filmati ed altro

  

 

 

La Crimea sceglie la Russia

 

Attualissimo: Si riparla di sismi artificiali indotti, guerre climatiche, scie

chimiche e segreti di Stato: parla Gianni Lannes (di repertorio)

 

Storia in Rete

Guarda il catalogo          

 

Nel caso di riproduzione degli articoli di ItaliaSociale, o di parte di essi, è obbligatorio citare la fonte

 

 

Storia in Rete, presenta un ricco catalogo di titoli di importanti DOCUMENTARI STORICI (anche già prodotti per RAI 2 e La 7), quasi tutti dedicati alla storia e all'arte italiane con un'attenzione particolare al nostro Medioevo e al Rinascimento, i periodi fondamentali per la nostra storia nazionale.

Quindi: biografie, personaggi, avvenimenti, enigmi storici, retroscena della storia dell’arte, processi controversi.
I documentari sono a pagamento, al costo di € 3.50, pagabili in vari modi e sono visionabili in streaming per 48 ore.

 

 

I bugiardi della Shoah

 

Quando la “Memoria” fa cilecca...

 

Per non rimanere pietrificati davanti a clamorosi falsi

 

di Anne Kling

 

Edizioni "effedieffe". Disponibile su www.effedieffe.com

 

La recensione in "Libri" è

 

STEFANO FABEI
 

IL GENERALE delle Camicie Nere
 

«Io nulla ho da rimproverarmi. Feci sempre con entusiasmo e con scrupolo il mio dovere di Italiano e di Fascista. L’amore di Patria è una tremenda, inguaribile malattia. Ed io sono malato di questa malattia.»
Niccolò Nicchiarelli
 
Volontario sedicenne nella Grande Guerra, prigioniero in Germania, squadrista e sindaco fascista di Castiglione del Lago, il protagonista di questo libro ha vissuto molti eventi che hanno caratterizzato la storia d’Italia nella prima metà del XX secolo. Entrato nella Milizia di cui comandò la legione «Cacciatori del Tevere» e il reparto autonomo nella colonia di confino a Lipari, fu poi alla testa della legione «San Giusto» di Trieste e della 3a legione libica. Segretario federale a Bengasi e membro del direttorio del PNF, durante la Seconda guerra mondiale partecipò in Africa settentrionale alla conquista di Sidi el Barrani e alla difesa di Bardia, fu comandante della legione camicie nere «Tagliamento» in Russia, poi del raggruppamento «XXI Aprile» che ricondusse in Italia dalla Jugoslavia dopo l’armistizio. Aderì alla Repubblica sociale e fu al vertice della Guardia nazionale repubblicana. Imprigionato e processato nel 1945 fu assolto l’anno successivo. Attraverso l’attenta analisi di una grande mole di documenti, molti inediti, fra cui la Memoria sulla Guardia, l’autore racconta, insieme alla storia dell’ufficiale, quella, non apologetica né denigratoria, della Milizia fascista (MVSN), dalle origini al 1945. (Prefazione in Libri)
  
Formato 15x21
Pagine 661
Anno di edizione 2013
Prezzo € 25,00
Isbn 978-88-6570-165-2
Niccolò Nicchiarelli

 
PUOI ACQUISTARLO SUBITO SU:
www.macchionepietroeditore.it Info: 3385337641 macchione.pietro@alice.it 
www.ibs.it - www.amazon.it - www.libreriauniversitaria.it - www.lafeltrinelli.it - www.hoepli.it

 

Cosimo Massaro

 

EuroDisastro

 

Una catastrofe annunciata

 

Tutti i dettagli in Libri

 

SOMMARIO

Editoriale
Claudio Mutti, Rifondare l’Unione Europea

Dossario – Rifondare l’Unione Europea
Alessandra Colla, Il ritorno dell’antica fanciulla
Ali Reza Jalali, L’UE: evoluzione storica, istituzioni, rapporti con gli Stati membri
Alain de Benoist, Dall’impotenza al rinnovamento
Spartaco A. Puttini, Stati Uniti d’Europa o Europa degli Stati Uniti?
Fabio Falchi, Europeismo contro euroatlantismo
Aldo Braccio, Europa non sovrana: il ruolo della Commissione
Stefano Vernole, La Germania e la tentazione dell’Europa a due velocità
Andrea Turi, Dove Europa nacque, l’Europa muore
Alessandro Lattanzio, I Gruppi Tattici ed altre formazioni
Antonino Galloni, Europa, dove ci porti?
Giuseppe Cappelluti, Europa e Russia: un rapporto da ricostruire
Maria Amoroso, Le Relazioni dell’UE con la Russia
Giovanni Armillotta, Multipartitismo e frontismo nell’Europa socialista
Katalin Egresi, Esperienze costituzionali ungheresi e italiane
Giacomo Gabellini, Sciacalli e sicari all’assalto dell’Europa

Documenti
AA. VV., Il ratto di Europa
Jean Thiriart, La geopolitica, l’Impero, l’Europa
Progetto per una più grande Europa

Interviste
Intervista a Vaqif Sadiqov, Ambasciatore della Repubblica dell’Azerbaigian in Italia a cura di Giuliano Bifolchi
 

Leggi il Sommario nella Sezione Geopolitica

    

 

Sovranità Monetaria

 

Senza la riconquista di una completa e operativa sovranità monetaria e di un ricollocamento del debito pubblico all’interno dell’economia italiana, qualsiasi tentativo di uscire dalla crisi è destinato al fallimento. Qualsiasi alternativa, qualsiasi cambiamento non può avere efficacia. Senza sovranità monetaria ci può essere solo la resa incondizionata alla dittatura del potere finanziario.

 

Firma anche tu la sottoscrizione al sito: www.firmailmanifesto.org

 

click sull'immagine per leggere il manifesto

 

l'Uomo libero

 

 

Rivolta e rinascita

di Mario Consoli

 

La nuova «cortina di ferro»

di Ugo Gaudenzi 

 

Dal controllo dei cieli al controllo delle menti

di Fabrizio Fiorini 

 

Consumismo

di Enzo Caprioli 

 

1936: il patto di alleanza bellica tra Gran Bretagna e Grecia

di Dimitris Michalopulos 

 

Il coraggio della sincerità

intervista a Erich Priebke 

 

 

C.P. 40 - 21033 CITTIGLIO (VA)

www.uomolibero.com

Tel. 334 81 22 341

info@uomolibero.com

 

Traditori al Governo?
 
Traditori al Governo: come i capitalisti di Germania e Francia tramite l'Euro e gli interessi sul debito pubblico strangolano l'Italia per renderla una loro colonia...

 

Fin dagli anni Settanta noi italiani siamo stati abituati a pagare per l'incompetenza e gli errori inspiegabili di governi, economisti e manager bancari fallimentari. Perfino la crisi che ci attanaglia dall'entrata nell'Euro è presentata dai mass media e da tanti "esperti" con toni fatalistici: ci sono stati errori ma non ci sono colpe, ci sono state scelte discutibili ma non ci sono responsabilità.

E il disastro, come sempre, non era prevedibile.

 

Eppure continuano a dirci che l'Euro è insostituibile. Ma è davvero così.

 

(in Libri)

 

 

 

Leggi e diffondi

 

 


                   

                   


 

Mozilla Firefox

 

Ultimo aggiornamento: domenica 20 aprile 2014

 

Webmaster

 ciemmepi