NOTIZIE 2008


L’ossessione americana di l’Obama: la manipolazione della Distopia*come propaganda dell’ immagine e dell’ ingegno proporzionale

di Andrew Hughes


traduzione a cura di Stella Bianchi


da mondialisation.ca

Dopo otto anni di incubo Bush-Cheney ,durante il quale abbiamo visto la gratuita distruzione dell’Afghanistan e dell’Irak, la cinica negazione protratta per secoli della Legge stabilita per proteggere i diritti umani basilari e una politica estera degna di Gengis Khan,viene infine presentato Barak Obama come “ la Grande Speranza Nera “.
La coscienza collettiva del mondo ha svoltato in modo acritico e tutto ciò è stato presentato come una nuova era di pace ,di cambiamento e di fiducia nell’Amministrazione americana..
Prima di allora,non c’era mai stata una testimonianza così diretta sull’abile uso della manipolazione, sulla propaganda dell’immagine e sull’ingegno delle pubbliche relazioni al punto di vendere la gente ad un uomo che ha preso il testimone da Bush e che ha corso con questo bastone in mano il giro della distruzione dell’economia, dei diritti del popolo ed ha aiutato la nascita di una nazione completamente controllata da coloro che sono sempre stati in agguato all’ombra del potere.
Il “ Cambio” è stato promesso ed è stato consegnato sotto forma di approfondimento dell’ incubo distopico
Le promesse sono state disattese , senza scuse, e lo stesso creativo giurista traduttore che invadeva l’amministrazione Bush nella scheda relativa John Yoo e Alberto Gonzalez fu usato ancora per negare la giustizia ai detenuti di Guantanamo.Fu usato per giustificare maggiormente la tortura, la rovina della Costituzione e la sorveglianza illegale dei cittadini americani.
Il Presidente che tendeva la mano della pace al mondo Mussulmano ha assassinato centinaia di uomini, donne e bambini Pakistani.
Il Presidente che aveva promesso responsabilità di Governo ha riempito il suo staff di lobbisti, di banksters(banchieri-gangster) e di guerrafondai.
Il suo Procuratore Generale rifiuta d’investigare sui peggiori crimini di guerra commessi nella storia moderna e continua a fornire copertura legale a criminali che hanno torturato con impunità.
Il Paese è stato più volte danneggiato da continui furti di denaro dei contribuenti come la campagna di Wall Street in cui i donatori hanno ricevuto il loro contraccambio.
Obama è rimasto inutilmente fermo, precisa Bernancke , e la privata Federal Riserve non doveva rispondere né al Congresso né al popolo americano.
Il contribuente americano ora, è agganciato per 14,3 trilioni di debiti che sono in crescita.
Pignoramenti e disoccupazione sono in aumento, senza che l’Amministrazione compia significativi sforzi per alleviarne i sintomi ,e senza considerarne la causa.
La nuova immagine dell’America è quella di un baraccone composto da città, è quella di una coda sempre più lunga alla mensa popolare,è quella degli sceriffi che sfrattano migliaia di giovani e vecchi dalle loro case,è quella di città un tempo prospere nelle quali è scesa una misteriosa quiete fatta di persone sempre più deluse.
La “Guerra al terrorismo” si è trasformata in una griglia di controllo per una popolazione sempre più consapevole.
La ragione di tutto questo è già stata messa in opera da Bush con il Patriot Pact,con il Patriot Act 2 e con l’atto delle commissioni Militari e numerosi ordini esecutivi che hanno represso quel che era rimasto del Posse Comitatus and the Constitution.
Ora la Sicurezza della Patria definisce come “Terroristi” coloro che credono nel primo,nel secondo e nel quarto emendamento della Costituzione.
Il rientro dei veterani sta mirando ad un diniego del secondo emendamento dei diritti.
La “ lista di controllo dei Terroristi” costituita da più di un milione di persone,è destinata a crescere rapidamente e sta gettando le basi per negare ai cittadini il diritto di lavorare e di viaggiare.
Ora Obama sta riflettendo sul proposito di rendere indefinita la detenzione senza processo per i cittadini statunitensi.E tutto questo ci viene da un maestro della Costituzione!
Questi progetti di legge nel Congresso,criminalizzano la libertà di espressione in Internet attraverso il Cyberbulling Act che potrebbe offendere i sentimenti di qualcuno criminalizzandoli.
Proprio come il Patriot Act che tende a trasformare in crimine ogni libertà politica di parola e qualsiasi critica al Governo.
Il “Ciberterrorismo” viene usato come pretesto per portare una regolamentazione del governo nell’ultimo feudo dell’informazione imparziale.
Washington ha capito che è dura andarsene con questo piano Fascista e spostare il controllo dalla zona.
La gente è sempre più conscia di quale genere di “Cambiamento” Obama intenda imprimere.
C’è stata una crescente resistenza ad un certo livello dello stato con parecchie invocazioni al nono e al decimo emendamento dei diritti, nel valoroso tentativo di fermare la Federal Vampire dal drenaggio dell’ultima goccia di sangue come fossero le ultime tracce di Libertà e di Speranza.
Questa è l’Ossessione Distopica che l’America oggi trova in se stessa e che ogni giorno porta nuovi assalti alla Libertà e alla Sicurezza.
La struttura per un controllo totale della cittadinanza, dell’economia e dei media è stata costruita sopra un’incessante ingrandimento del potere del Governo.
Obama siede in cima al suo nuovo Impero, sempre sorridente , e con il suo falso sorriso nauseabondo è accerchiato da consumati cortigiani che hanno lavorato decine di anni per portare l’America in questa nuova era e in questo nuovo ordine mondiale.
Andrew Hughes è un frequente partecipante al Global Research.
 

*Dystopia è una conversione totale, per il solo gioco multiplayer online, che ha luogo in un mondo virtuale futuristico dove due fazioni si combattono. La caratteristica che rende unico Dystopia è l'elemento del cyberspazio(Wikipedia).(Ndt)
 

01/06/2009


pagina di alzo zero

home page