ALZO ZERO 2009


OBIETTIVO AMERICA LATINA


Il Mercosur visto dal Council on Foreign Relations: uno stizzoso Blocco di Mercato del Sud America.

Introduzione.


Italiasociale propone questa interessante analisi del CFR sul Mercosur, organizzazione che nasce dalla volontà degli stati dell’America Latina di svincolarsi da giogo economico degli Usa e creare così le premesse per un’unità d’intenti tale da rendere il continente libero e sovrano, al quale corrisponde sul piano politico l’ALBA (Alianza Bolivariana Para Los Pueblos America Latinas).”Il Cfr nasce nel 1921 , ed insieme al Bilderberg Group e la Trilateral Commission, rappresenta uno dei cardini sui quali si regge tutta la politica estera ed economica della plutocrazia mondialista, che dopo avere mandato in soffitta la Massoneria, ha in questi tre organismi le leve per influenzare governi e stati. L’obiettivo del Cfr è la creazione di un “unico governo mondiale”, sulla base di un solo sistema finanziario , quello capitalista ovviamente. La sua sede storica è a New York,tra la Park Avenue e la 68strada, lascito di un erede della Standart Oil dei Rockfeller, tale Charles Pratt. I membri del potere statunitense che hanno fatto parte del Cfr erano ben quattromila nel 2006…coperti però quasi tutti dall’anonimato e sconosciuti alla gente, cosa non casuale perché molti direttori di testate giornalistiche e televisive Usa fanno parte del Cfr, dal New York Times alla Cbs, dalla Fox a Washington Post. Rispondendo ad un ‘indagine della Cia Katherine Graham, editrice del Washington Post dichiarò che “ ci sono cose che all’opinione pubblica non servono e che non deve sapere su di noi”…Lo storico Arthur Schlesinger Junior definì il Cfr “un’organizzazione centrale nel cuore dell’establishment americano e l’Ammiraglio Chester Ward, già membro del Cfr ammise che “rilevante è l’influenza del Cfr sui mass –media”
Almeno la metà dei componenti del Cfr divennero Presidenti, Segretari di Stato, capi della Cia, presidenti della Banca Mondiale, politici, banchieri, accademici e giuristi…tutti funzionali al potere del denaro e votati allo sfruttamento del mondo e dei popoli”.
“ Il Club Bilderberg”i padroni del mondo.

Mercosur , il “ Mercato Comune del Sud” è il più vasto blocco di mercato del Sud America.L’interesse primario del Mercosur è sempre stato quello di eliminare gli ostacoli del mercato regionale, come i dazi elevati, i redditi iniqui o i requisiti tecnici contrapposti per portare prodotti al mercato.
Eppure gli esperti dicono che Mercosur si è piuttosto immobilizzato negli ultimi anni, con i suoi membri divisi circa il futuro dell’organizzazione.
Alcuni paesi come il Brasile, vogliono mantenere Mercosur concentrato nel mercato regionale.
Altri paesi come il Venezuela, che ha già realizzato la sua piena appartenenza al blocco, vorrebbe espandere il mandato degli affari politici del gruppo.
La creazione di una nuova organizzazione regionale nel 2008 , denominata Unione delle Nazioni del Sud America (Unasur), ha risollevato ulteriori dubbi sull’utilità di Mercosur.

Che cos’è Mercosur?

Lo scopo del cartello di mercato di Mercosur è stato definito con il Trattato di Asunciòn (Paraguay) nel 1991 ed è quello di permettere il libero mercato tra gli stati membri con l’obiettivo finale di realizzare la piena integrazione economica dell’America Latina.
“La grande ispirazione del blocco è quella di unificare il Cono meridionale del Sud America a tutto il restante cartello economico sud americano”sostiene Katherine Hancy Wheeler, ricercatrice associata al Consiglio degli Affari dell’Emisfero.” E questo dà loro più sicurezza nel mercato”
I membri inclusi a pieno titolo nel Mercosur sono:Argentina,Brasile,Paraguay e Uruguay.
L’entrata a pieno titolo del Venezuela come membro è ancora sospesa alla ratifica da parte del Brasile e del Paraguay.
Il Brasile è la regione con l’ economia più grande e con un prodotto interno lordo superiore a 1,6 trilioni di dollari nel 2008.
La popolazione compresa in tutto il Mercosur è di più di 270 milioni di persone.
Questo gruppo, incluso il Venezuela,ha un prodotto interno lordo collettivo di 2,4 trilioni di dollari.
E’ attualmente il quarto blocco di mercato più grande al mondo dopo l’Unione Europea(EU),il Libero Accordo di Mercato del Nord America(NAFTA) e l’Associazione delle Nazioni del Sud-Est Asiatico(ASEAN).
Non è chiaro se una qualsiasi riduzione in stato di povertà può essere direttamente collegata alla politica di mercato del Mercosur .Tuttavia, il sostituto dell’ inviato Un del Brasile, signor Piragibe Tarrago,ha detto che nell’ scorso 2006 la riduzione in povertà nei paesi del Mercosur “è stata notevole”.

Chi sono i membri associati?

I cinque membri associati del Mercosur -Cile,Bolivia,Colombia, Equador e Perù- non godono del diritto di voto o di completo accesso ai mercati come membri a pieno titolo .
Essi fruiscono di dazi ridotti , ma non gli vengono richiesti i dazi comuni esterni che Mercosur applica ai sui membri a pieno titolo.
Tra questi, la Bolivia sta per essere considerata come membro a pieno titolo e socio .
Ma la decisione è complicata dalla storia di Mercosur con la Bolivia oltre alla comune dogana esterna.
Il presidente della Bolivia Evo Morales ha criticato Mercosur dicendo : “Ciò che ho scoperto è che la CAN(Comunità Nazioni Andine) oltre alla Mercosur presenta strumenti dei quali beneficiano solo gli affaristi e i benestanti invece della povera gente (People’s Daily).
Il ministro degli esteri brasiliano Celso Amorim in un’intervista del 2007 al Financial Times ha detto che per certi versi al Brasile piacerebbe vedere la Bolivia accettata perché ne condivide i confini.La possibilità di una piena appartenenza della Bolivia può anche rivelarsi problematica perché i dazi della Bolivia sono attualmente i più bassi di tutto il Mercosur.
”Essi erano stati aumentati per raggiungere ciò che avrebbe avuto un impatto significativo sui prezzi in Bolivia”sostiene Richard Lapper, responsabile per l’America Latina del Financial Times
Lapper sostiene che Mercosur può permettere alcune esenzioni alla Bolivia per rimediare al problema, così come il Brasile è veramente interessato ad aumentare l’accesso al gas boliviano.
L’accoglimento delle esenzioni ,tuttavia farebbe arrabbiare il già disillusi Uruguay e Paraguay.
Ai pochi membri a pieno titolo del Mercosur non sono state accordate simili esenzioni.
”Può il Mercosur rimanere impassibile alle eccezioni del comune dazio esterno, anche se si dice che non vada bene per l’Uruguay e per il Paraguay negoziare un accordo di mercato bilaterale con gli Stati Uniti che potrebbe minare il dazio comune?”chiede Agustin Corneo dell’Istituto per le Economie Internazionali nel Wall Street Journal nel 2007 .
L’Uruguay ,anch’esso in disaccordo con la disputa in corso con l’Argentina che dilaga attraverso i giornali stampati in economia diffusi al loro confine comune,finora è andato a firmare un Accordo Commerciale per Strutture e Investimenti (PDF) (TIFA) con gli Stati Uniti.
La TIFA assegna un piano per la liberalizzazione delle future relazioni commerciali ed economiche con gli Stati Uniti.
Ma firmando un Accordo di Libero Mercato (FTA) con gli Stati Uniti violerebbe la carta che proibisce gli accordi bilaterali con i paesi non membri
Se la TIFA deve eventualmente portare alla creazione di un Accordo di Libero Mercato con gli Stati Uniti, la guida del Mercosur arriverebbe altrimenti a radiare l’Uruguay dal blocco per violazione della Carta il che determinerebbe le possibili dimissioni del Paraguay così come tutto ciò potrebbe causare la reiscrizione completa della Carta stessa, in tal modo permetterebbe ai membri di firmare accordi bilaterali con paesi non membri.

Quali sono le implicazioni dell’annessione del Venezuela come membro a pieno titolo?

L’entrata del Venezuela nel Mercosur ha causato tensioni in seno al blocco di mercato.
Secondo gli analisti,il Venezuela ha una sua filosofia opposta al libero mercato(Politico).
Da quando il Venezuela ha firmato l’accordo d’appartenenza al Mercosur nel giugno del 2006 il Presidente Hugo Chavez è stato fautore del cambiamento della messa a fuoco del blocco, sostenendo :”Abbiamo bisogno di un Mercosur che vada oltre le élites legate a vecchi schemi aziendali di integrazione che cercano…profitti finanziari, ma dimenticano i lavoratori, la vita dei giovani e la dignità umana”.
In fatti -continua Lapper- un diffuso sentimento in seno al Mercosur contro il libero mercato con gli Stati Uniti non è completamente guidato dall’influenza di Chavez.
Il Brasile e l’Argentina sono preoccupati per il mercato con gli Stati Uniti che è maggiormente basato su aspetti economici piuttosto che su ragioni filosofiche.
Inoltre , il Brasile e l’Argentina sono attratte dall’accesso del Venezuela per i suoi rifornimenti energetici e “accarezzano l’idea di poter avere la Costa dei Carabi a portata di mano” -aggiunge Lapper.
Il Brasile ha già ratificato l’appartenenza del Venezuela nel blocco.
Come nell’agosto 2009 , la Camera Bassa del Parlamento brasiliano ha approvato questa appartenenza , ma ha atteso l’azione del Senato.
Il risultato è soggetto di forte dibattito in seno ai circoli politici brasiliani.
Secondo Matias Spektor,anziano ricercatore socio dell’CPDOC , Centro di Ricerca Brasiliano ,un gruppo sostiene che “il motivo di cui abbiamo bisogno per portare il Venezuela nel Mercosur è che noi crediamo in un’intergrazione regionale.
Se non lo portiamo(Chavez) dentro,potrebbe diventare più pericoloso.Meglio averlo dentro che fuori ”.
Spektor fa presente che l’attuale amministrazione brasiliana sostiene l’annessione del Venezuela nel Mercosur, ma il partito dell’opposizione no.
Da un punto di vista economico , il Venezuela può contribuire significativamente al Mercosur poiché la ricchezza in petrolio che questa nazione conferisce al Mercosur è di 331.8 bilioni di dollari ,una cifra che complessivamente è pari al prodotto interno lordo del 2008.
Già Chavez ha nazionalizzato parecchie industrie (El Universal) nel paese e ciò ha influito sugli stati membri del Mercosur e sembra che egli si opponga al libero mercato.
Infatti-dice Roett- ”il Venezuela è un membro a pieno titolo senza avere i requisiti per l’annessione”.

Mercosur ha un programma politico?

Mercosur prende la sua intestazione agli inizi del 2007 quando il suo summit mette a disposizione un palazzo per animare il dibattito su come potrebbe essere il futuro ruolo del neoliberismo e del libero mercato in Sud America.
Al summit, viene prodotto un comunicato stampa nel quale Mercosur si fa latore di una promessa di accresciuto impegno per i diritti umani e per la democrazia.
Chavez viene definito nell’ambito del Mercosur come colui che è “decontaminato dal neoliberismo” mentre il presidente colombiano Alvaro Uribe sostiene che il capitalismo del libero mercato sia la migliore scomessa della regione per eliminare l’ineguaglianza.
A dispetto dell’importanza e del potenziale di Mercosur come entità economica alcuni pensano che il suo programma stia iniziando a politicizzarsi sempre più, specialmente nell’accettazione del Venezuela come membro a pieno titolo nel 2006.
“Mercosur non è più adatto per il mercato” ha detto Roett membro del Consiglio degli affari dell’Emisfero.” I nuovi membri annessi non hanno molto da commerciare perché non sono d’accordo con il libero mercato, sembra. chel’organizzazione si sia fatta sempre più politica e per certi versi anti-Americana”.
Ma Lapper insiste affinché gli affari rimangano il centro della ragione della sua esistenza e dice: ”Penso che sarebbe un errore caratterizzante se il blocco di Mercosur diventasse una sorta di blocco anti-Americano”.
Egli sostiene che gli stati con maggior peso come il Brasile e l’Argentina continuano ad essere focalizzati in affari economici.


Come Mercosur coinvolge gli altri gruppi regionali?

Perché la Carta di Mercosur non permette alle sue nazioni membro di avere accordi commerciali con nazioni non membro e perché ai membri di Mercosur è proibito far parte della Comunità delle Nazioni Andine(CAN),una sorta di blocco di piccolo mercato che comprende la Bolivia, la Colombia, l’Equador e il Perù.
Quando il Venezuela è stato annesso al Mercosur gli è stato richiesto di togliersi dal CAN come dovrà fare la Bolivia se sarà ammessa. Tuttavia, la Bolivia ha detto che non lo farà.
I dirigenti di CAN e di Mercosur , nel maggio 2008,hanno firmato un accordo per formare una terza organizzazione denominata Unasur . che intende inglobare il mercato, la sicurezza e gli affari politici proprio come l’Unione Europea.
Sebbene l’accordo deve ancora essere ratificato da ciascuna nazione firmataria,Unasur ha tenuto incontri per la difesa degli affari regionali, compresi i controversi piani militari Usa per l’espansione in Colombia(AP).
Alcuni analisti credono che Unasur potrebbe eventualmente sostituire Mercosur.
Tuttavia Mercosur gioca un ruolo chiave nel fallimento del FTAA (Accordo di Libero Mercato delle Americhe).
Iniziato dagli Stati Uniti d’America il FTAA aveva l’intento di riunire l’America Latina e il Nord America in un accordo di mercato diversificato.
I membri del Mercosur e successivamente l’autonomo Venezuela ,rigettarono l’accordo al Summit delle Americhe nel novembre 2005 lì dove si riferiva al fatto che avrebbe portato ad un incremento dell’iniquità nella regione(Guardian).
I proponenti del FTAA non erano stati in grado di fare alcun significativo progresso nell’ideare questo accordo da allora.

Come Mercosur ha stimolato la cooperazione tra i suoi membri?

Gli accordi tra i membri di Mercosur vanno dall’aiuto per i debiti (recentemente il Brasile ha pattuito la rinegoziazione dei debiti del Paraguay ) agli accordi di settore.
L’Argentina e il Venezuela, ad esempio nel gennaio 2009, hanno firmato un mucchio di accordi bilaterali relativi l’energia,l’industria, l’agricoltura e il settore della sanità.
Chavez dichiara che il Venezuela è pronto “ a rifornire l’Argentina con il suo petrolio e in seguito con gas liquido per i prossimi cento anni”.
La maggior proposta controversa è quella per lo sviluppo della banca in America Latina soprannominato “ Banco del Sud” o Banca del Sud.
Tale banca-proposta da Chavez all’inizio del 2007 e basata a Caracas (Venezuela), permetterà ai paesi membro di trovare i progetti e gli investimenti senza ricorrere alla Banca Mondiale o al Fondo Monetario Internazionale.
Avviato nel dicembre 2007 , la banca inizierà la sua operatività nella seconda metà del 2009 con un finanziamento iniziale di circa 7 bilioni di dollari.
Nel maggio 2009 i suoi membri-Argentina, Brasile,Bolivia,Equador,Paraguay e Venezuela-raggiunsero un accordo finale(Mercopress) relativo le funzioni bancarie, comprese le condizioni dei prestiti e i diritti di voto.
L’accordo non è in attesa dell’approvazione del parlamento dei sette paesi fondatori.
Sebbene alcuni vedono la banca come un importante iniziativa per l’indipendenza finanziaria del l’America del Sud, molti economisti ed analisti dubitano della sua validità (NYT).
Essi considerano le banche come una mossa condotta da Chavez finalizzata a rimettere in forza la propria influenza nella region e a mettere in atto la sua crociata contro Washington-basata su istituzioni multilaterali come la Banca Mondiale e la Banca di Sviluppo tra le Americhe.

Qual è l’atteggiamento degli Stati Uniti nei confronti di Mercosur?

L’ostruzionismo di Mercosur per FTAA ed il suo disinteresse in generale nel mercato degli Stati Uniti ha scoraggiato le calde relazioni tra i due.
Mentre gli Stati Uniti non hanno criticato apertamente Mercosur,Washington considera il blocco “come un ostacolo all’espansione al terzo mercato in America Latina.
Essi lo trovano una seccatura “secondo Weeler.
Roett è d’accordo.” Qui a Washington è considerato come un’entità anti-americana”ha detto.
Washington preferirebbe concentrare e fissare le sue relazioni bilaterali nella regione.
Gli Stati Uniti-sostiene Lappert- “cercano di instaurare buone relazioni con il Brasile.
Essi riconoscono che il Brasile è una forza stabilizzante per la regione.”.
Lula è stato il primo dirigente latino americano a far visita al presidente degli Stati Uniti Barak Obama alla Casa Bianca e i due capi di stato si sono incontrati diverse volte.
All’Organizzazione del summit delle Americhe del 2009, Obama ha rafforzato l’impegno Usa per lavorare congiuntamente all’avanzamento degli obiettivi dell’Emisfero Occidentale.
Comunque ,una chiara politica nei confronti dell’America Latina(PDF) che includa il blocco Mercosur, non è ancora stata già definita.


02/09/2009


pagina di alzo zero

home page