ALZO ZERO 2018 

 

Emma Bonino tra aborti e ripopolazione

Come passare disinvoltamente dalla morte alle nascite

 

di Clemente Mario Pansa

 

Leggo sul dizionario Treccani, alla voce schizofrenia: «In psichiatria, psicosi dissociativa caratterizzata da un processo di disgregazione della personalità psichica; si manifesta con gravi disturbi dell’attività affettiva e del comportamento che possono assumere forme diverse distinte in schizofrenia semplice, catatonica, ebefrenica, parafrenica, e paranoide».

Nel caso che ci interessa, possiamo ben dire che siamo in presenza di un caso di schizofrenia paranoica, caratterizzata dalla predominanza, nel quadro clinico, delle idee deliranti e allucinanti. 

Il personaggio in questione, negli anni della contestazione, portò avanti una battaglia per la difesa dei - così da loro definiti - «diritti civili»; in particolare il «diritto all’aborto» che negli anni 1974-1975, anni in cui infiamma la battaglia che porterà all’approvazione della sciagurata Legge 194, quella appunto sulla liberalizzazione dell’aborto, renderà legale l’omicidio.

Il personaggio in questione non disdegnò di farsi fotografare mentre con una pompa di bicicletta, «aiutava» povere ragazze a liberarsi del fardello ingombrante e non voluto…

Ebbene questa signora, manco a dirlo, non ha mai scontato in carcere la giusta pena prevista per gli omicidi commessi con l’ausilio di quel rudimentale «attrezzo chirurgico» (ricordo, per i più distratti, che fino all’approvazione della legge 194, l’aborto era reato e chi lo praticava era considerato un omicida e di conseguenza chi aiutava a praticarlo, complice di omicidio).

A quanti feti la signora abbia impedito di diventare neonati e poi  bambini e, infine, uomini (o donne)… lo apprendiamo direttamente dalle sue dichiarazioni nelle quali essa si autoaccusa, pubblicamente, di aver eseguito, personalmente, 10.141 aborti clandestini, tra l’altro estremamente rischiosi per l’incolumità fisica delle donne che vi si sottoponevano, perché praticati con l’uso, appunto, di una pompa per biciclette.

Per queste migliaia di omicidi, la signora scontò appena una settimana di carcere, dopo di che venne rilasciata.

Quale migliore esordio poté essere questo evento per la sua ufficiale entrata in politica?(1).

Sappiamo quindi che, dopo aver sostenuto la necessità di una legge che permettesse l’omicidio di migliaia e migliaia di feti, oggi – ed ecco perché in apertura il riferimento alla schizofrenia - si presenta alle elezioni politiche con un programma di governo che prevede l’accoglienza di centinaia di migliaia di negri provenienti dall’Africa allo scopo di incrementare la popolazione italiana che da qualche anno segna il passo per il numero esiguo delle nascite…

Bastava non far abortire le donne italiane dal 1974 ad oggi e, certamente, la popolazione sarebbe stata più numerosa(2).

Bastava orientare risorse economiche volte all’aiuto di giovani coppie per incrementare le nascite di piccoli italiani.

Bastava legiferare per creare posti di lavoro, piuttosto che partorire norme che hanno reso disoccupato anche chi il lavoro lo aveva già.

Bastava incentivare le nascite con provvedimenti legislativi adatti e non sprecare miliardi di euro per finte accoglienze che ingrassano solo le organizzazioni che speculano su questo remuneratissimo business. 

E l’elenco potrebbe continuare all’infinito…

Ora, poiché non voglio pensare che i ragionamenti e le proposte dalla nostra eroina siano partorite da una mente malata, appunto, schizofrenica, c’è da domandarsi perché costei proponga soluzioni da sostituzione etnica in modo così aperto e spudorato.

I bene informati, quelli cioè che non hanno buttato il proprio cervello all’ammasso dietro la siepe e non hanno delegato altri a pensare e decidere per loro, sanno benissimo che la signora è in ottimi rapporti con un criminale, travestito da filantropo, che viene cacciato da tutti i Paesi (seri) - compresa l’Ungheria che è il suo stato di nascita - nei quali ha cercato di fare affari imponendo le sue regole e manipolando l’economia attraverso la sua ingerenza nella politica nazionale ed internazionale del Paese preso di mira.

La Grecia e l’Italia sono due esempi eclatanti della buona riuscita del piano criminale del sedicente filantropo. Naturalmente il successo di queste operazioni non sarebbe stato possibile senza la vergognosa complicità dei governi che pendono dalle labbra e, soprattutto, dal portafogli di questo mal riuscito attrezzo del genere umano che è uno dei fautori del Nuovo Ordine Mondiale.

Molti lo avranno già intuito: stiamo parlando di George Soros, un massone che ha condizionato la vita di milioni di persone, affamandole e depredandole dei loro beni con la complicità di governi criminali come lui e al soldo dei poteri forti e delle logge giudaiche-massoniche del pianeta.

Per chi volesse saperne di più(3), può trovare qualche informazione utile ad inquadrare il personaggio e a permettere a chi scrive di non essere accusato di complottismo da chi, così sbrigativamente, bolla  tutti coloro che osano criticare l’operato del filantropo ungherese il quale opera, attivamente ed incessantemente, attraverso la sua Open Society Foundation.

Questa organizzazione, recentemente assalita da un gruppo di hacker informatici, risulterebbe abbia finanziato in questi anni, organizzazioni di tutto il mondo sui temi della sua agenda: le campagne a favore dell’immigrazione, pur essendo egli stesso un islamofobo che utilizza la carne da macello degli invasori islamici contro chi si oppone all'invasione. Fa di tutta un erba un fascio e utilizza la parola magica «fobia» allo stesso modo in cui i suoi mantenuti, utilizzano un’altra parola magica «antifascismo».

Ma non si ferma qui. Nella sua agenda troviamo ancora interventi finanziari di grossa portata a favore dei diritti LGBT, a favore della liberalizzazione della droga, a favore del diritto all’aborto… insomma, praticamente tutti argomenti sostenuti nei programmi de Partito Radicale – e, dunque, anche dal nostro personaggio - negli ultimi 30 anni…

Naturalmente la Rete è piena di informazioni che riguardano Soros, la sua fondazione ed i suoi disegni criminali volti all’impoverimento delle popolazioni ad esclusivo vantaggio dell’arricchimento personale, non tanto in termini economici, ma di potere.

L’ambizioso piano del criminale è quello di governare il pianeta tenendo sotto scacco interi governi che legiferano su argomenti e nelle direzioni da lui comandate!

Ma ritorniamo alla nostra simpatica signora che ormai tutti avrete riconosciuto.

Ebbene si, è lei. Emma Bonino.

Oggi presenta una lista alle elezioni politiche del prossimo 4 marzo e chiede i voti perché possa realizzare il suo programma: più Europa.

A giudicare da quello che vuole fare, sostituzione etnica della popolazione italiana, sembra che voglia più Africa che Europa…

E per questo non ha disdegnato neanche di entrare nelle grazie di uno sponsor eccezionale, il «papimam» Bergoglio, il quale, forse sono in pochi a saperlo, è stato insignito, nel 2016 del «Premio Carlo Magno», noto ai più come «Premio Kalergi»(4)

Ma l’aspetto più esilarante della sua campagna elettorale, lo troviamo nelle sue affermazioni. Dal sito internet del suo partito leggiamo: «I ministri devono essere prima di tutto competenti, se devi costruire una casa chiami un architetto, non un cuoco. Se mi verrà chiesto non mi sottrarrò alle responsabilità».

Se non ci fosse da piangere, ci sarebbe da morire per le risate.

Lei che condivide a spada tratta le malefatte di questo governo illegittimo che esprime, tra i tanti, a titolo esemplificativo, ministri, uno della Salute, uno della Istruzione ed un altro ancora del Lavoro, che non solo non sono all’altezza di quell’architetto che vorrebbe chiamare lei, ma neanche all’altezza del cuoco!... E poi ancora - la ciliegina sulla torta – la sua affermazione che se le verrà chiesto, non si sottrarrà alle sue responsabilità, praticamente un’autocandidatura ad un ministero (ma non dice quale) forse per la sua comprovata ed indiscussa competenza in «pompe di bicicletta».

Molto certamente il nuovo presidente del consiglio dovrà inventarsi un nuovo ministero per poter beneficiare della competenza e dell’esperienza del neo-ministro Bonino!

Che so, potremmo suggerire un «Ministero per le politiche e gli orientamenti nella scelta delle camere d’aria per cicli e motocicli…»

Che pena. Questa povera Italia, tutto sommato, non meritava una fine ingloriosa come questa.

In balia di ministri analfabeti, di parlamentari occupanti abusivamente gli scranni di Montecitorio e Palazzo Madama che, di conseguenza, hanno reso abusivi i vertici di tutte le istituzioni perché eletti da abusivi…

Insomma un gran troiaio dal quale non si intravede una via d’uscita onorevole per una Nazione provata, massacrata e ridotta ai minimi termini da sedicenti politici abilissimi ad arricchirsi personalmente, ma schiavi a vita dei gran burattinai del pianeta che con pochi spiccioli, hanno comprato la dignità (nel caso l’avessero mai posseduta) di questi minus habens per la loro sete di ricchezza e di potere!

 

(1) https://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=60003

(2) http://www.aigoc.it/images/stories/documenti_sito/ComunicatoStampan1-18012018.pdf

(3) http://dioni.altervista.org/soros/dioni_0107.html

(4) Consiglio la lettura di questo eccellente articolo di Maurizio Blondet dove i più curiosi potranno ritrovare nomi di personaggi importanti che hanno fatto parte (ed alcuni ne fanno parte ancora) di organizzazioni massoniche il cui scopo è quello di instaurare il cosiddetto «Nuovo Ordine Mondiale» https://www.maurizioblondet.it/premio-kalergi-2016-papa-francesco-1/

 

21/01/2018


pagina alzo zero

alzo zero anno 2017

alzo zero anno 2016

alzo zero anno 2015

alzo zero anno 2014

alzo zero anno 2013

alzo zero anno 2012

home page