NOTIZIE 2009

 

Iran's Ahmadinejad says Israel is at end of its life

TEHRAN, December 12 (RIA Novosti) - Iranian President Mahmoud Ahmadinejad said on Friday that Israel is in its last days and this knowledge is behind recent Israeli pressure on Palestinians in the Gaza Strip.
"Zionists have lost the sense and philosophy of their existence and they know that they have reached the end of their life and passage," Ahmadinejad said at a rally in Tehran, which was held in support of Palestinians.
He added that "the recent catastrophe in Gaza, inhumane crimes and inadequate behavior of Zionists prove they are frustrated by the realization of this fact."
A five-month truce brokered by Egypt in June between Israel and Palestinian militants in Gaza was broken last month and led to the resumption of an Israeli blockade of the border with the enclave, cutting the supplies of essential goods to some 750,000 of its residents.
"The pressure of the Zionist regime on the people of Palestine is another attempt to improve its teetering position," he said.
Ahmedinejad is known for anti-Israeli rhetoric, which adds to Western concerns over Iran's nuclear program. Most notoriously he said Israel must be wiped off the map and called on Europe or North America to host a Jewish state.


L’Iran di Ahmadinejad afferma che Israele è alla fine della propria esistenza
 

Tehran. 12 dicembre (RIA Novosti). Il Presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad ha affermato venerdì che Israele è alla fine dei suoi giorni e che questa cognizione scaturisce dalle recenti coercizioni di Israele nei confronti dei palestinesi della striscia di Gaza.
“I sionisti hanno perduto il senso e la filosofia della loro esistenza e sono consapevoli di aver raggiunto la fine della loro vita e della loro transizione”, così ha affermato Ahmadinejad in occasione di un raduno a Tehran organizzato a sostegno dei palestinesi.
Ha aggiunto che “la recente catastrofe a Gaza, crimini disumani e comportamento inadeguato dei sionisti provano che essi sono frustrati dalla realizzazione del loro disegno”.
Una tregua di 5 mesi tra Israele e i militanti palestinesi di Gaza che ha avuto a giugno come intermediario l’Egitto è stata rotta il mese passato e ha portato ad una ripresa del blocco israeliano del confine con l’enclave, tagliando fuori i rifornimenti delle derrate essenziali per 750.000 residenti della striscia.
“Le pressioni del regime sionista sul popolo palestinese costituiscono un ulteriore tentativo per risollevare le sorti della sua barcollante posizione” ha precisato.
Ahmadinejad è considerato un antiisraeliano retorico, il che va ad aggiungersi alle preoccupazioni occidentali sul programma nucleare dell’Iran. Notissime sono la sua affermazione sulla cancellazione di Israele dalle carte geografiche e l’appello rivolto ad Europa ed USA affinché ospitino sul loro territorio uno stato ebraico.
 

 

Ahmadinejad parla cosiddetto olocausto ebraico


22/12/2008


pagina delle notizie

home page