NOTIZIE 2009


 

USA: CITTADINANZA PIU' IN FRETTA PER CHI SI ARRUOLA

Provate dall'impiego di uomini ormai da anni in Afghanistan e Iraq, le forze armate degli Stati Uniti cominceranno ad arruolare anche immigrati con visti temporanei, coloro cioé che risiedono nel Paese da un tempo limitato, offrendo in cambio un'accelerazione nell'iter per ottenere la cittadinanza americana: così in soli sei mesi potrebbero ottenere il passaporto Usa.

Lo riferisce oggi il New York Times. Al momento possono già arruolarsi nell'esercito degli Stati Uniti gli immigrati residenti permanentemente nel Paese (in possesso cioé della cosiddetta 'green card'), la novità consiste invece nel fatto che le forze armate aprano, per la prima volta dalla guerra in Vietnam, anche ai residenti temporanei, a condizione che risiedano nel Paese da almeno due anni, stando a quanto riferisce il New York Times nell'articolo pubblicato sul suo sito online.

E proprio dagli eventuali militari stranieri si punta per un 'salto di qualita' tra le file dei militari: i reclutatori ritengono infatti che gli immigrati abbiano un livello d'istruzione più alto, conoscano le lingue straniere e abbiano esperienze professionali tali da sopperire alle mancanze dei settori medico, delle attività d'intelligence e per le necessità di traduttori e interpreti. Secondo le fonti citate dal Nyt, il piano partirà su base sperimentale e riguarderà per iniziare solo l'esercito con 1000 persone reclutate nel primo anno. Se il progetto pilota funzionerà, il Pentagono è già disposto ad allargarlo a tutte le forze armate prevedendo il reclutamento in media di 14.000 volontari all'anno.

Ansa 16-2-09


16/02/2009


pagina delle notizie

home page