NOTIZIE 2010

 

Agile-ex Eutelia: licenziamenti a raffica

di Stella Bianchi

Eutelia è un operatore nazionale TLC e IT che da due anni ha acquisito dipendenti e attività dalla ex Olivetti/Getronic e da Bull .
Bisogna ricordare che Eutelia non si è sempre chiamata così, perché prima di acquisire Edisontel e prima ancora di inglobare Freedomland e ancora prima di approdare al Nuovo Mercato, si faceva chiamare Plugit ed era il 2004.
Questa Plugit era tra le più attive fornitrici di numeri 899 e 709 e simili dialer e che nell’ottobre del 2004, era stata sanzionata per 3 milioni di euro dall’Autorità per le Comunicazioni per il disinvolto uso di quelle numerazioni.In quella occasione vi fu come risposta una vibrata protesta della stessa Eutelia che difendendosi ribadiva che sarebbe stato invece da colpire i fornitori di contenuti che utilizzavano scorrettamente i numeri “verdi”.
In ogni caso anche Striscia la notizia, nel marzo 2005 dava largo spazio nei suoi trailers pubblicitari ad Eutelia indicandola come società di telecomunicazioni emergente tra i primi cinque operatori nazionali.
Sembra che all’epoca il mercato dei dialer fosse piuttosto nebuloso e girasse attorno a società di comodo collegate a paradisi fiscali e a fiduciari svizzeri e che alla fine convogliasse tutte le sue risorse sempre nella medesima direzione, cioè verso la Web Line Srl.
Fatalità ha voluto che, tutti e quattro gli amministratori di Web Line finissero a dedicarsi ad altre occupazioni:uno divenne consigliere delegato con pieni poteri, l’altro divenne un’azionista e qualcun altro divenne responsabile marketing proprio della stessa Eutelia .
Per venire ai nostri giorni , ricordiamo come tra il 2008 e il 2009 Eutelia abbia attuato una gestione aziendale all’insegna del taglio dei costi attuando politiche industriali sbagliate e svuotando professionalmente i dipendenti con conseguenti perdite di contratti.
Nel gennaio 2008, Samuele Landi amministratore delegato di Eutelia,scriveva ai suoi dipendenti:”L’azienda va bene e lo vedrete dai dati di bilancio…”
Pare che lo stesso Landi preferisse firmare le sue comunicazioni interne con il soprannome di Capitan Uncino…
Nel maggio 2008 Eutelia decide di mettere in cassa integrazione quasi 800 addetti.
A luglio 2008 circa 2202 lavoratori accettano il contratto di solidarietà per un anno con conseguente riduzione di orario e paga.
Nel marzo 2009 il management decide di smettere il comparto IT relativo le tecnologie e i servizi informatici e mette a repentaglio oltre 2000 posti di lavoro.
Immediatamente scatta la risposta dei lavoratori che organizzano una manifestazione arrivando da Milano,Napoli,Cosenza,Firenze , da Roma e da tutte le altre Sedi .Hanno sfilato ad Arezzo in 1000 urlando la rabbia e la determinazione a mantenere i loro posti di lavoro e contestando la scriteriata gestione del management…Le delegazioni sindacali presenti come la FiomCgil hanno subito chiesto incontri chiarificatori in sede ministeriale per fronteggiare la drammatica situazione ..ma il piano di dismissione ha continuato il suo imperterrito iter nei mesi successivi..
Da tempo i lavoratori stanno chiedendo di conoscere la posizione patrimoniale dell’Azienda perché temono che non venga pagato loro il Tfr.
Infatti recenti indagini della Finanza hanno evidenziato palesi irregolarità nei bilanci d’esercizio di Eutelia configurabili come evasione fiscale , falso in bilancio e mancato pagamento dei contributi.In questa inchiesta è stato coinvolto lo stesso Landi e altri componenti della sua famiglia, unitamente al presidente di Eutelia Pasquale Pallini e Daniele Bonarini(fonte comunicati.net).
Nel maggio 2009 Eutelia decide di impacchettare 2000 lavoratori in una piccola Srl(Agile) e di cederli ad una specie di compagnia (Omega) che di fatto si occupa di acquisire il personale di Eutelia per licenziarlo e che da mesi fa perdere commesse e appalti alla stessa per mirare al suo fallimento e potersi liberare definitivamente dei suoi lavoratori.
Claudio Marcello Massa è l’amministratore unico della società Omega Libeccio società inglese che fondendosi con Agile applica automaticamente il diritto inglese che non prevede ammortizzatori sociali in caso di licenziamento.Massa è già stato coinvolto in esperienze analoghe perché è già stato amministratore unico di sei società che sono fallite e ne ha liquidate altre dieci.
A gestire la situazione insieme a lui ci sono anche Sebastiano Liori e Giancarlo Tammi più volte citati dagli organi di stampa per simili operazioni.
Oggi Agile-Omega annuncia di dover provvedere ad una riduzione del personale al fine di rapportare l’organico alle reali esigenze organizzative e produttive e pervenire al necessario riequilibrio economico dell’azienda..
L’ammontare delle ultime eccedenze di cui ci stiamo occupando è pari a 1192 unità e queste unità sono state assunte solo ad inizio estate 2009.
In parole povere: c’è chi aspetta lo stipendio da giugno,chi lo aspetta da dicembre, c’è chi lo ha avuto dilazionato in due rate e chi non lo ha nemmeno visto.La confusione regna sovrana in questo caos dilagante e diventa sempre più difficile riuscire ad aiutare questi lavoratori in difficoltà.
“Il disegno di distruggere un importante e storico pezzo dell’informatica(ex Olivetti,ex Getronic ed ex Bull Italia) del nostro paese sembra stia riuscendo-afferma una preoccupante nota della Fim Cisl nazionale-attraverso la non chiara cessione di ramo d’azienda fatta dal gruppo Eutelia
Malgrado scioperi,manifestazioni, denunce alla stampa,interpellanze parlamentari, coinvolgimento di Comuni,Provincie e Regioni interessate,azioni ed esposti legali,il Governo e il ministero dello Sviluppo economico sembrano un muro di gomma.Tutti sanno tutto-operazioni societarie poco chiare e dramma dei lavoratori senza stipendio e tra poco senza occupazione-ma la palla delle responsabilità non si ferma mai, e in un continuo gioco al ribasso aumentano le criticità e i lavoratori coinvolti.
Quale disegno c’è dietro?Cosa vuole fare il Governo per impedire il fallimento’”si domanda la Fim.
Riporto integralmente il volantino che sta attraversando le poste elettroniche di privati e di aziende:
Agile-exEutelia:Come licenziare 9000 persone senza che nessuno se ne accorga!!!
E’ iniziato il licenziamento dei primi 1220 lavoratori.


OLIVETTI-GETRONICS-BULL-EUTELIA-NOICOM-EDISONTEL tutti confluiti in Agile Srl ora Gruppo Omega.
Agile ex Eutelia è stata consegnata a professionisti del FALLIMENTO.
Agile ex Eutelia è stata svuotata di ogni bene mobile e immobile.
Agile ex Eutelia è stata condotta con maestria alla perdita di commesse e clienti.
Il gruppo Omega continua la sua opera di killer di aziende in crisi, l’ultima è Phonemedia:6600 dipendenti che subiranno la stessa sorte.
Siamo una realtà di quasi 10.000 dipendenti e considerando che ognuno di noi ha famiglia, le persone coinvolte sono circa 40.000 eppure nessuno parla di noi.

Abbiamo bisogno di visibilità Mediatica, malgrado le nostre manifestazioni nelle maggiori città d’Italia(Roma-Siena Montepaschi-Milano-Torino-Ivrea-Bari-Napoli-Arezzo) e che alcuni di noi sono saliti sui TETTI ,altri si sono INCATENATI a Roma in piazza Barberini,nessun giornale a tiratura NAZIONALE si è occupato di noi ad eccezione dei TG REGIONALI e GIORNALI LOCALI.
Dal 4 novembre 2009 le nostre principali sedi sono PRESIDIATE con assemblee permanenti…
Inoltra questo documento…altrimenti questa azienda morirà. Firmato: le Lavoratrici e i Lavoratori di Agile Srl-exEutelia.
In un blog anonimo trovo scritto:”Purtroppo a tutt’oggi la crisi è stata pagata solo dai lavoratori e non dai banchieri, dagli industriali e dai mafiosi che l’hanno determinata….è necessario unificare le lotte contro la sordità sia del governo che dell’opposizione”.


Fonti:Lavoratori-unicoop.blogspot.com2009
Casalieri.wordpress.com;
Lorenzoc.net


09/05/2010


pagina delle notizie

home page