LIBRI 2007

Alberto Costanzo

Mandato d’arresto europeo

Edizione Solfanelli

“La giustizia non deve eliminare il terrore: prometterlo sarebbe autoinganno o inganno; deve invece fondarne e legittimarne il principio, chiaramente, senza falsità e senza abbellimenti. Occorre formulare con la massima ampiezza possibile, perché soltanto la coscienza giuridica rivoluzionaria e la coscienza rivoluzionaria stessa potranno suggerire la sua applicazione di fatto, più o meno larga. Saluti comunisti.”
(Lenin)

In tutti i paesi dell’Unione Europea il mandato d’arresto europeo è pienamente operante. In tal modo garanzie elaborate nel corso di secoli di civiltà giuridica vengono spazzate via da un’eurocrazia anonima, lontana, priva di legittimazione popolare, che opera secondo procedure sconosciute alla stragrande maggioranza degli europei.
Non solo lo Stato rinuncia ad una delle sue prerogative inalienabili – la tutela dei propri cittadini all’estero – ma persino la difesa tecnica (l’avvocato difensore) viene vanificata.
“Ci sarà pure un giudice a Berlino!”, aveva esclamato il mugnaio di fronte alla prepotenza del re di Prussica. E l’aveva trovato, il giudice. Oggi non c’è più.

ALBERO COSTANZO, nato a Torino nel 1062, si è laureato in Giurisprudenza e dal 1991 esercita la libera professione dell’avvocato. Da molti anni collabora all’organizzazione di iniziative e manifestazioni culturali con la finalità di far conoscere al grande pubblico autori, opere e tematiche “non conformi”, che la cultura ufficiale emargina o censura. È fondatore, insieme ad altri, del periodico “La Fortezza”.



------------

Alberto Costanzo
MANDATO D’ARRESTO EUROPEO
Post-fazione di Massimo Iaretti
Pagg. 96 - € 8,00
Solfanelli Editore
ISBN-88-89756-14-4

www.edizioni solfanelli.it
edizionisolfanelli@yahoo.it
 

14/01/2007


storia

home page

archivio 2006

archivio 2005

archivio 2004

archivio 2003