LIBRI 2008

 

Nuovi e meno nuovi della libreria di Ar

 

Friedrich Nitzsche, La filosofia nell'epoca tragica dei greci, A cura di Umbero Colla. Edizioni di Ar. In arrivo

 

L'Uomo libero n. 65, euro 11,00

Scritti di Piero Sella, Giandomenico Bardanzellu, Stefano Vaj, Gianantonio Valli.

 

Sarah Morgan, Rappresaglie dopo la Resistenza. L'eccidio di Schio tra guerra civile e guerra fredda, Bruno Mondadori, euro 10,00

 

A. Tronconi, Daniele Resini, Sei Nazioni, Mondadori, euro 19,50

Il più importante torneo di rugby d'Europa nasce nel 1883 e vede fronteggiarsi Inghilterra, Scozia, Irlanda e Galles. Nel 1910, in seguito all'ammissione della Francia, la competizione diventa il Torneo delle Cinque Nazioni. Il 5 febbraio 2000, accolta dopo anni e anni di speranze e delusioni la Nazionale italiana comincia l'avventura sublime del Torneo delle Sei Nazioni, ed è subito una vittoria esaltante contro la Scozia, 34 a 20. Da allora il XV azzurro ha combattuto negli stadi di Roma, Londra, Parigi, Edimburgo, Dublino e Cardiff, avvicinando a questo sport tanto duro quanto affascinante un pubblico entusiasta e partecipe e conquistandosi il rispetto degli avversari. Il 29 settembre 2007 Alessandro Troncon ha chiuso con l'ultima partita del Mondiale la sua gloriosa carriera di giocatore di rugby. Nel 2007 era stato l'anima e il cuore della Nazionale italiana nel corso di un'edizione del Torneo, che lo aveva visto eletto per ben due volte consecutive Man-Of-The-Match e dove aveva segnato una meta decisiva nella vittoria dell'Italia contro la Scozia. Grazie a una serie di aneddoti e ricordi personali, Troncon ci svela lo spirito straordinario che anima il Sei Nazioni e ci racconta le battaglie più feroci ed esaltanti e le amicizie profonde nate intorno a un campo di rugby. Ad accompagnare la sua voce sono le immagini di Daniele Resini.

 

A. Laignel-Lavastine, Il fascismo rimosso: Cioran, Eliade, Ionesco. Tre intellettuali rumeni nella bufera del secolo, pp. 466, Utet, euro 29,00

 

Antonio Socci, Il segreto di Padre Pio, Rizzoli, euro 18,00

 

Pierre Aycoberry, La società tedesca sotto il Terzo Reich, LIndau, euro 19,00

 

Aldo Moro, Lettere dalla prigionia, Einaudi, euro 17,50

Sono trascorsi trent'anni dal rapimento e dall'assassinio di Aldo Moro da parte delle Brigate rosse, tragico e autentico spartiacque della storia dell'Italia repubblicana. Nei 55 giorni di prigionia l'uomo politico scrisse un centinaio di lettere, che qui sono pubblicate integralmente. Miguel Gotor riordina cronologicamente l'intero carteggio e ne offre un'edizione accurata che restituisce alla prigionia di Moro le sue parole più vere. E attraverso quelle parole riporta il lettore al quadro storico di quegli anni, ad una tragedia del potere raccontata in modo nuovo e avvincente: senza ipotesi fantasiose ma con una scansione di informazioni documentate, suggestive e inquietanti.

 

Franco Piperno, '68. L'anno che ritorna, Rizzoli, euro 16,50

Roma, 1° marzo 1968: a Valle Giulia la polizia carica gli studenti che occupano la facoltà di Architettura. È questa l'icona del '68 italiano: una nuova soggettività, un sentimento di rivalsa, di giustizia sociale e solidarietà che ha accomunato donne e uomini, dall'Europa all'America. A quarant'anni da quegli avvenimenti, Franco Piperno fa un bilancio politico, culturale e sociale di una stagione vissuta da protagonista assoluto prima all'interno del movimento studentesco, poi come leader fondatore di Potere Operaio, insieme a Toni Negri e Oreste Scalzone. La sua è una testimonianza ricca di aneddoti e di spunti di riflessione sul carattere globale di una stagione straordinaria che ha cambiato completamente il tessuto sociale dell'Italia e di cui ancora oggi osserviamo gli effetti. In queste pagine ritroviamo la genesi dei comitati studenteschi che hanno dato vita al movimento, i testi di Marx e le suggestioni della Scuola di Francoforte, le ballate di Fabrizio De Andre e Bob Dylan, le parole di don Milani e quelle altrettanto sofferte di Celine, l'eco dei dibattiti e degli scontri di piazza. Ma soprattutto quel sogno infranto di giovinezza e rivoluzione di chi, come l'autore, si è schierato, "fin dall'inizio, dalla parte del torto, non tanto per scelta quanto per sorte, dal momento che dalla parte della ragione i posti, allora, erano tutti esauriti".

 

E.Von Karajan, La mia vita al suo fianco, Giunti, euro 14,90

In occasione del centenario della nascita di Herbert von Karajan, uno dei più famosi direttori d’orchestra mai esistiti, Eliette von Karajan, sua seconda moglie, ha deciso di raccontare della sua vita privata al fianco di questo straordinario uomo. Grazie al suo racconto puntuale, pieno di sensibilità e calore, prende vita davanti ai nostri occhi tutto il mondo affascinante e misterioso che ruota intorno ai grandi teatri della lirica, alle sale da concerto, la mondanità delle prime, le sale di registrazione, la fatica delle prove, i grandi festival della musica, ma anche un von Karajan privato sconosciuto ai più. Il volume ripercorre fedelmente la storia del matrimonio di Eliette e Herbert von Karajan, durato ben trentuno anni. Dal primo e romantico incontro in barca a Saint-Tropez, dove una giovanissima Eliette, nata e cresciuta a Nizza, conosce un signore gentile e affascinante – Karajan già all’epoca è un direttore affermato – al secondo casuale incontro a Londra, dove Eliette nel frattempo è approdata come modella affermata. Da lì nasce il loro amore ed Eliette diventerà la donna al fianco del grande maestro. La nascita delle due figlie, Isabel e Arabel, che rafforzerà ulteriormente il loro legame e poi il racconto di una vita sempre in giro per il mondo al ritmo di musica, fino alla morte del maestro che lascerà in Eliette un vuoto incolmabile.

 

La leggenda di Beowulf, Sperling e Kupfer, euro 18,00

 

Lucio nelle fotografie di Cesare Monti, formato 30x30, rilegato, Rizzoli, euro 34,90

Bel libro fotografico, con foto a piena pagina, su Lucio Battisti.

 

F. Angeli - E. Radice, Cocaparty. Storie di ragazzi fra sballi, sesso e cocaina, Bompiani, euro 13,00

Hanno tra i 12 e i 17 anni, i protagonisti di questa inchiesta sul mondo della cocaina. Hanno origini differenti: sono italiani ma anche brasiliani e rumeni; provengono da zone di disagio ma anche da situazioni di agiatezza economica e familiare, se non di vera e propria ricchezza. Hanno, con la cocaina, rapporti diversi: ci giocano, incoscienti; ci vivono e lavorano, spacciandola; la preparano, per avventori del sesso e della droga di ogni età, gusto, disponibilità finanziaria; ne sono vittime, come i reduci di incidenti stradali notturni, di ritorno dai cocaparty. Emerge – come mai prima d’ora – dalle pagine di questa inchiesta un quadro allarmante e sorprendente ma di fronte a cui non è possibile chiudere gli occhi: un intreccio fatale, inconsapevole, cinico tra adolescenti, sesso e cocaina, che ha luogo ogni giorno, per lo più in un teatro istituzionale: la scuola, sotto lo sguardo avido della ‘ndrangheta calabrese. E a sollevare il velo su questa inesorabile realtà sono proprio i ragazzi che, qui,si raccontano.

 

Philip K. Dick, Voci della strada. Romanzo, Fanucci, euro 18,50

Quest'opera di Philip K. Dick è stata pubblicata postuma, presso una piccolissima casa editrice di New York, nel 2007. Secondo un'analisi attenta sembra sia stata scritta tra il 1952 e il 1953 quando l'autore non si era ancora imposto nel genere narrativo per il quale, successivamente, divenne famoso, ovvero la fantascienza. Questo romanzo, infatti, è un tentativo dell'autore di affrontare i canoni del romanzo naturalista e realista. Affronta il quotidiano raccontando la storia di un antieroe degli anni Cinquanta, Stuart Handley, ragazzo dalle doti pittoriche che non riesce a trovare il senso della propria esistenza, vittima delle proprie idee che lo portano a discutere, ma a realizzare nulla di concreto, come tutti attorno a lui (tramite una galleria di personaggi complessi e differenti) continuano a ripetergli. Ha una moglie che non sopporta, Ellen, e un figlio molto piccolo, Pete; lavora come addetto alle vendite presso un negozio di elettrodomestici. Ben presto, però, il suo già precario equilibrio crollerà del tutto portandolo dentro una spirale discendente al quale nessuno potrà porvi rimedio, tanto meno lui stesso.

Francesco Carofiglio, L'estate del cane nero, Marsilio, euro 14,00

Estate 1975. Nello scenario di una Puglia misteriosa, tra la campagna e il mare, quattro ragazzi vivono un'esperienza che segnerà per sempre le loro esistenze. Matteo Leoni, un tredicenne timido e riservato con la passione per la scrittura e la cugina Valentina, sua coetanea bella e intelligente, gli altri amici. L'estate scivola tra escursioni avventurose, corse in bicicletta, presenze inquietanti, bagni notturni, rocambolesche vicende familiari, amori sotterranei, risse e scoperte stupefacenti. Sullo sfondo la traccia misteriosa della foresta, compatta e scura, disegnata a rilievo sulla campagna. Come un cane nero, che corre. Poi arriva settembre, e segnerà la linea di confine, imprevedibile, che dividerà le loro vite.

Silvio Bertoldi,  Misteri italiani. Dai diario di Mussolini ai delitti di Stato, Rizzoli, euro 17,50
Che fine hanno fatto le memorie di Vittorio Emanuele III, la cui esistenza è comprovata dalle testimonianze di autorevoli giornalisti, storici e diplomatici, ai quali il sovrano le ha mostrate? E i celeberrimi diari di Benito Mussolini? Quelli autentici, naturalmente, perché quelli falsi vengono periodicamente riproposti a qualche grande editore: l'ultima volta sono riapparsi nel gennaio 2007, offerti al senatore Marcello Dell'Utri per la sua posizione di rilievo nel mondo mediatico, in vista di un affare tante volte fallito. E soprattutto, mistero dei misteri, chi uccise Benito Mussolini e Claretta Petacci, se l'unica certezza che abbiamo è che non fu il giustiziere ufficiale, il famigerato "colonnello Valerio"? E ancora, come morì il Maresciallo Ugo Cavallero: suicida, secondo quanto venne dichiarato (con un colpo alla nuca!)  'suicidato' dai tedeschi, specialisti in operazioni del genere? E per concludere, chi uccise Ettore Muti, il fedelissimo di Mussolini, figura popolarissima negli ambienti fascisti, mentre scortato da un grande numero di carabinieri veniva portato per un controllo in caserma? Probabilmente si trattò del primo delitto di Stato dalla fine del fascismo: l'inizio di quelle 'deviazioni' dei Servizi che hanno contrassegnato da allora i così numerosi misteri italiani. Condotto con la consueta abilità narrativa, di piacevole e scorrevole lettura, ricco di aneddoti e citazioni che ricreano magistralmente la cupa vìta quotidiana del tempo, "Misteri italiani" è l'affascinante racconto di una serie di enigmi dei quali viene rievocata la storia e proposta una logica soluzione. Prima fase di un lungo percorso destinato ad arrivare ai nostri giorni, secondo una consolidata tradizione italiana, si tratta di un'opera indispensabile a ogni appassionato di Storia.

Guido Conti, Giovannino Guareschi. Biografia di uno scrittore, Rizzoli, euro 21,50

Guareschi sopravvisse alla rovina economica della famiglia, a due guerre mondiali, a una epidemia di spagnola, a due anni di lager in Polonia, al carcere (per diffamazione nei confronti di De Gasperi) e alle vessazioni del fisco, senza perdere (anzi affinando sempre più) un impareggiabile senso dell'umorismo. In questo romanzo-biografia, lo scrittore (e conterraneo) Guido Conti, attingendo all'archivio privato dei figli di Guareschi, racconta la doppia epopea di un uomo e dei suoi personaggi, e la riconduce alla tradizione umoristica a cui appartenevano autori come Fellini, Marcello Marchesi, Giovanni Mosca, Campanile, Zavattini, la commedia all'italiana e il varietà radiofonico e televisivo.

 

Giovanni Floris, Mal di merito. L'epidemia di raccomandazioni che paralizza l'Italia, Rizzoli, euro 17,50
In Italia, il pezzo di carta più utile non è un titolo di studio, ma una lettera di raccomandazione. La prevalenza della spintarella non è folklore o semplice malcostume: soffoca la meritocrazia, blocca la mobilità sociale e dà fuoco alle polveri della guerra tra generazioni. Tra inchiesta, denuncia e resoconto di vita vissuta (e lavorata), questo nuovo libro di Giovanni Floris non risparmia le stoccate polemiche: contro la generazione del '68, ex rivoluzionari bravissimi a occupare posizioni di potere e a non mollarlo più; contro il mito dell'efficienza del settore privato (che in realtà è stagnante quanto quello pubblico); contro la sinistra stessa, incapace di comprendere che il ritorno della meritocrazia dovrebbe essere la chiave della sua azione politica. Per impedire che chi nasce ricco continui ad arricchirsi, mentre i poveri muoiono poveri.

 

 

Rarità

 

Knut Hamsun, La nuova terra, pp. 366, Longanesi, 1980, euro 25,00

Crisi della società e crisi dell'individuo sono i temi di questo racconto dello scrittore norvegiese, per i vincitori della II guerra mondiale vollero processare e chiudere in manicomo, a causa della sua simpatia per Hitler.

 

Pio Filippani-Ronconi, La speculazione indiana prebbuddhista, pp. 78, Ist. Orientale, 1959, euro 18,00

 

Erwin Rommel, Guerra senza odio, pp. 428, 35 illustrazioni, 44 cartine, rilegato, Garzanti, 1963, euro 30,00

Le annotazioni personali del grande condottiero tedesco sulla campagna d'Africa. Dall'indice: La prima ripresa; duello di carri armati; l'occasione unica: l'iniziativa passa al nemico: battaglia senza speranza; la grande ritirata; il crollo di un fronte; si è fatto buio intorno a noi.

 

Maurice Bardeché, I fascismi sconosciuti, pp. 210, rilegato, Il Borghese, 1970,

Dall'indice: Codreanu e la 'Guardia di Ferro'; le 'Croci frecciate' in Ungheria; il fascismo lettone: 'La croce del tuono'; il fascismo estone: il 'WABSE'; il fascismo liotuano: 'I Lupi d'acciaio'; il fascismo finlandese: il Movimento di Lapua; Un fascismo nordico: il destino di Quisling; i piccoli fascismi europei; esiste un fascismo arabo?; documenti: il fascismo internazionale e la crociata contro il bolscevismo.

 

Il nemico dell'uomo. Canti della resistenza palestinese, Adel, euro 10,00

Ristampa anastatica - in 300 copie - dell'edizione curata dalle Ar.

 

15/04/2008


home page

archivio 2006

archivio 2005

archivio 2004

archivio 2003