LIBRI 2010

 

La sfida totale. Equilibri e strategie nel grande gioco delle potenze mondiali è il primo libro di Daniele Scalea: 186 pagine, formato 14x20,6cm, prezzo €15,00, ISBN 9-788890-465826. Fuoco Edizioni

Dalla quarta di copertina:
“La fine della Guerra Fredda provocò un’ondata d’ottimismo tale da indurre qualcuno a proclamare la “fine della storia”. Gli eventi successivi – dall’esplosione della Jugoslavia al conflitto russo-georgiano, dall’11 settembre alla “guerra al terrorismo”, dalle nuove tensioni tra Russia e USA alla crisi finanziaria – ci hanno riportati coi piedi per terra. La storia è ancora in corso, ed oggi come nel passato è storia anche di conflitti ed inimicizie. Nel panorama globalizzato del XXI secolo è in atto La sfida totale tra le grandi potenze. Sfida perché quello della geopolitica è un gioco a somma zero: se qualcuno sale nella gerarchia delle potenze, qualcun altro deve scendere. Totale perché al giorno d’oggi gli Stati non si fronteggiano più solo con le armi della diplomazia e della guerra, ma ricorrono anche all’economia, alla finanza, alla cultura, all’ideologia, ed il loro scontro non rimane più confinato entro determinate regioni ma si sviluppa su scala globale . Questo libro ci ricorda come, in un mondo in cui tutto sembra essere cambiato ed evoluto, alcune cose rimangono inalterate. È il caso delle costanti geopolitiche che, al di là di tutta la propaganda e la retorica, continuano ad influenzare e spiegare la lotta tra le grandi potenze. La sfida totale ci porta a spasso nella storia e per il mondo al fine di descrivere cosa sta succedendo oggi e cosa accadrà domani. Scopriamo le teorie dei maggiori geopolitici del passato e del presente, le strategie delle grandi potenze, le macro-dinamiche internazionali, fino a intravedere un futuro forse migliore dell’oggi, ma non privo d’inquietanti incognite e minacce”

Dalla prefazione del Generale Fabio Mini:
“Si potrebbe tranquillamente dire che Daniele Scalea ha scritto un trattato di alta Geopolitica. Ha descritto il mondo attuale cercando di interpretarlo alla luce delle teorie classiche della Geopolitica confermandone, e ce n’era bisogno, la validità metodologica. Ha preso in esame tutti i grandi attori mondiali e dopo una panoramica appassionata, non c’è nient’altro da dire. Il modo in cui l’esame geopolitico è stato condotto in questo libro, per mole, intensità, chiarezza e approfondimento, merita apprezzamento”

 
15/05/2010


home page