LIBRI 2010

 

Maggio 2010 Nuovi arrivi EDIZIONI DI AR

 

(quasi tutti in copia unica)
 

Comisso, Stuparich, Bacchelli, Alvaro, Lussu, altri. La grande guerra. Racconti, testimonianze e ricordi. Pp. 176. Mondadori, 1976. Euro 18,00
Eroismo, ribellione, sacrificio ed epopea del soldato italiano nella Grande Guerra.

 

Epiphanius. Massoneria e sette segrete. La faccia occulta della storia. Pp. 1000, cop. rigida con sovracop. Controcorrente, 2008. Euro 40,00

E. Malynski - L. de Poncins . La guerra occulta. Armi e fasi dell’attacco ebraico-massonico alla tradizione europea. A cura di Julius Evola. Edizioni di Ar. Euro 20,00
La guerra occulta di Emmanuel Malynski, una volta liberata dalle sue incrostazioni ‘cospirazioniste’, si rivela essere un’opera sorprendentemente lucida sui destini di un’Europa stretta fra Oriente ed Occidente. Ripercorrere, grazie alle pagine di Malynski, l’inesorabile crisi dell’Europa, è dunque un esercizio di anamnesi storica che ancora oggi mantiene intatta tutta la sua importanza.

Matteo di Figlia. Farinacci. Il radicalismo fascista al potere. Pp. 262, cop. rigida con sovracop. Donzelli, 2007. Euro 25,00

L’Impresa di Fiume. 12 settembre 1919: al grido di ‘Vittoria nostra non sarai mutilata’ D’Annunzio e mille altri accorsero vero il sogno di Fiume italiana e di uan rivoluzione premonitrice. Pp. 154, moltissime illustrazioni, cop. rigida. Italia, 1995. Euro 24,00

Vittorio Alfieri. Della tirannide. Pp. 268. Milano, 1802. Euro 20,00
Il volume contiene anche: “La virtù sconosciuta” e “Panegirico di Plinio a Trajano.

M. Malan. Il principe soldato. La vita di Amedeo d’Aosta da Torino all’Amba Alagi. Pp. 186. Roma, 1963. Euro 25,00
Estartto dall’indice: Soldato in guerra; esploratore in Somalia; Meharista in Libia; Vicerè d’Etiopia; l’epopea dell’Amba Alagi.

Manhés, Mc Farlan. Brigantaggio. Un’ avventura dalle origini a tempi moderni 1700 – 1900. Pp. 240, cop. rigida con sovracop. Capone,  2005. Euro 9,00
Una galleria di storie e personaggi che fanno parte della storia d’Italia degli utimi secoli.

Maria di Russia. Memorie di una Granduchessa. Pp. 504, 24 ill., cop. rigida con sovracop. Mondadori, 1937. Euro 20,00
Nel libro, fa da sfondo la storia degli ultimi splendori della corte dei Romanov, con un caleidoscopio di figure note – regnanti e personalità politiche e mondane.
Marija fu un membro della famiglia imperiale russa, figlia dello zar Alessandro II. Il
23 gennaio del 1874, nel Palazzo d'Inverno in San Pietroburgo, Marija sposò il principe Alfredo di Sassonia-Coburgo-Gotha, duca di Edimburgo, figlio della regina Vittoria del Regno Unito e del principe consorte Alberto di Sassonia-Coburgo-Goth. Durante la prima guerra mondiale, quando tutti i principati tedeschi perdettero la loro sovranità, Marija si ritirò a vivere in Svizzera. In questi anni la Duchessa vide morire molti dei suoi parenti Romanov a causa della Rivoluzione russa.

Arrigo Petacco. La Regina del Sud. Amori e guerre segrete di Maria Sofia di Borbone. Prima edizione. Pp.282, cop. rigida con sovracop. Mondadori, 1992. Euro 24,00
Morto Ferdinando II, Maria Sofia divenne regina a soli 18 anni al fianco di Francesco II, allora ventitreenne, il 22 maggio 1859, fino alla capitolazione di Gaeta avvenuta il 13 febbraio 1861. Divenne molto popolare proprio durante l'assedio della piazzaforte di Gaeta, dove la corte si era rifugiata il 6 settembre 1860 per tentare un'ultima resistenza alle truppe piemontesi. Cercò in tutti i modi di incoraggiare i soldati borbonici distribuendo loro medaglie con coccarde colorate da lei stessa confezionate, prese ad indossare un costume calabrese di taglio maschile affinché pure la popolazione civile la sentisse più vicina, come una di loro, partecipò personalmente ai combattimenti incitando alla lotta i soldati e recandosi in visita dei feriti negli ospedali. Con la caduta di Gaeta e il Regno delle Due Sicilie, Maria Sofia e il marito andarono in esilio a Roma, dove Re Francesco istituì un governo in esilio che godette del riconoscimento diplomatico da parte degli stati europei per alcuni anni come il governo legittimo del Regno delle Due Sicilie. Con la caduta di Roma e dello Stato Pontificio il 20 settembre 1870, il re e la regina si trasferirono in Baviera. Francesco II mori nel 1894. Maria Sofia trascorse molto tempo a Monaco, e poi si trasferì a Parigi, dove presiendeva in qualche modo ad una informale corte borbonica in esilio. Maria Sofia non smise di sperare di riconquistare il regno perduto, arrivando persino ad avere contatti col mondo anarchico ed insurrezionale: conobbe lo stesso Errico Malatesta e fu soprannominata, del tutto impropriamente, "Regina degli anarchici", . Sperava che la loro attività contribuisse a provocare la destabilizzazione del regno dei Savoia. Durante la sua vita, ha generato un'aria di ammirazione anche tra i suoi nemici politici. Gabriele D'Annunzio la soprannominò "severa piccola aquila bavarese" e Marcel Proust ha parlato della "regina soldato sui bastioni di Gaeta".

Kurt von Schscnigg. Un requiem in rosso-bianco rosso. Note del detenuto dottor Auster. Prima edizione. Pp. 464, cop. rigida con sovracop. Mondadori, 1947. Euro 30,00
Sono le memorie di Kurt von Schuschnigg, il cancelliere che succedette a Dollfuss e che fu bruscamente congedato da Hitler nel marzo del 1938; si tratta della maggior fonte sull’atteggiamento del governo austriaco prima dell' Anschluss. Dopo il ‘45 gli “alleati” decisero magnanimamente che l' Austria era stata la prima «vittima» di Hitler e la divisero, nell'attesa di una definitiva decisione sul suo destino, in quattro zone d' occupazione.

Hugh Trevor-Roper. Gli ultimi giorni di Hitler. Pp. 324, cop. rigida con sovracop. Rizzoli, 1995.
Un’inchiesta del settembre del 1945, che raccoglie deposizioni e memorie dei protagonisti degli ultimi giorni della difesa di Berlino e della vita di Hitler.

Julius Evola. Fenomenologia dell’Indivuduo Assoluto. Mediterranee. Euro 21,90

Guglielmo I. Thomas. Sesso e società. Sulla psicologia sociale del sesso. Pp. 244, intonso. Fratelli Bocca, 1946.
Dall’indice: differenze organiche dei sessi; il sesso e il governo sociale primitivo; il sesso e il sentimento sociale; il sesso e la moralità primitiva; la psicologia dell’esogamia; la psicologia del pudore e del vestire; il carattere avventizio della donna; le mente della donna e le razze inferiori.

Henry Kissinger. Anni di crisi. Il Vietnam. La caduta di Allende in Cile; la guerra del medio-oriente 1973; la crisi energetica; le dimissioni di Nixon. Pp. 1022, alcune ill., cop. rigida con sovracop. Sugarco, 1982. Euro 20,00
Gli anni difficili di Nixon e dell’America, raccontati dal Segretario di Stato: lo scandalo Watergate, il tentativo di porre termine alle ostilità in Cambogia, i vertici tra Nixon e Breznev, le polemiche sulla distensione; la crisi petrolifera; la caduta di Allende; la guerra in Medio oriente; le dimissioni di Nixon.

Giacomo Carboni. Memorie segrete 1935-1948. Pp. 530. Parenti, 1955. Euro 30,00
Carboni partecipò alla
guerra di Libia come volontario. Divenuto ufficiale degli alpini, venne decorato nel corso della prima guerra mondiale. Comandò l'81° reggimento fanteria nel 1936-37 e svolse una serie di operazioni speciali in Etiopia che lo avvicinarono al SIM (Servizio Informazioni Militare). Divenne generale di brigata nel 1937 e vicecomandante della divisione "Cacciatori delle Alpi". Dal settembre 1939 al luglio 1940 fu capo del SIM. Venne rimosso allo scoppio della guerra per le sue malcelate posizioni antitedesche: durante i mesi precedenti la dichiarazione di guerra mantenne, per conto di Galeazzo Ciano e Pietro Badoglio relazioni con gli addetti militari di Francia, Gran Bretagna e Stati Uniti e redasse rapporti pessimistici sulle capacità militari italiana e germanica. Nel periodo 1940-1941 fu comandante dell'Accademia Militare di Modena. Successivamente comandante della Divisione "Friuli" (1941-42), destinata all'invasione mai eseguita su Malta, indi comandò il VII Corpo d'armata in Corsica (occupata dalle truppe italiane dal 1942 al 1943), nel quale furono impegnati uomini e mezzi originariamente destinati all'attacco contro Malta. Il 18 agosto 1943 fu nominato commissario del SIM, carica che mantenne sino all'armistizio. Al contempo fu chiamato alla guida del corpo d'armata motocorazzato posto a difesa di Roma. A seguito della mancata difesa della capitale italiana fu accusato di non aver sufficientemente contrastato i tedeschi. Al momento della caduta di Roma, fece distruggere buona parte degli archivi del SIM, custoditi nelle due sedi di Forte Braschi e Palazzo Pulcinelli, occultandone una parte superstite nelle catacombe di San Callisto. Indossati abiti civili e presa con se la cassa del Servizio, si allontanò furtivamente da Roma, frattanto occupata dai tedeschi. Nel giugno 1944 venne spiccato nei suoi confronti un mandato di cattura per la mancata difesa di Roma.

Daniel Varé. Il diplomatico sorridente 1900 - 1940. Prima edizione. Pp. 540, 38 illustrazioni, cop. rigida con sovracop. Mondadori, 1941. Euro 30,00
Estratto dall’indice: Berlino 1900; vienna, 1907-1909; primi anni in Cina; gli anni della guerra; ritorno in Patria; il dopo-guerra, 1920; palazzo Chigi; intermezzo a Londra; al Ministero; il Lussemburgo; ritorno in Cina; le gole dello Yangtze; la transiberiana; diario di Danimarca; Berlino, 1932; diario d’Islanda; diario di Londra.

Eucardio Momigliano. Cromwell. Pp. 280. Corbaccio, 1935. Euro 20,00
Oliver Cromwell (
Huntingdon, 25 aprile 1599 Londra, 3 settembre 1658) è stato un condottiero e politico inglese. Allo scoppio della guerra civile inglese, Cromwell iniziò una brillante carriera militare arruolando ed organizzando un reparto di cavalleria, noto come "Ironside Cavalry", che presto divenne il nucleo su cui si formò il nuovo esercito, il cosiddetto New Model Army, e da cui derivò il soprannome di Cromwell, "Old ironside". La vittoria nella Battaglia di Marston Moor (1644), ottenuta da Cromwell al comando delle truppe vittoriose, gli fece guadagnare una grandissima reputazione. Come leader della causa dei sostenitori del Parlamento e come comandante supremo del New Model Army, i cui soldati erano familiarmente noti come "Le Teste Rotonde" ("The roundheads"), Cromwell inflisse una sconfitta decisiva al re Carlo I, ponendo di fatto fine al potere assoluto della monarchia. Dopo la morte, la sua salma fu riesumata e sottoposta al rituale dell'Esecuzione postuma.

 A SCAFFALE (quasi tutti in ciopia unica)

 

Bosisio A. Il basso medioevo. Storia politica. Pp. 420, formato grande, centinaia di illustrazioni, cop. rigida con sovracop. De Agostini, 1968. Euro 40,00

Nel volume si cerca di definire il comune denominatore politico, sociale ed economico che rende l’Europa coesa nel periodo che va dalla prima Crociata alla scoperta dell’America, che vede il mondo romano-germanico espandersi, ma anche difendersi: i Germani nell’oriente slavo e nel settentrione scandinavo, i Normanni in Inghilterra, la reconquista iberica che trabocca verso l’Africa e oltre l’Atlantico; nello stesso tempo, però, si verificano la perdita dei territori conquistati da Crociati, l’insediamento dei Mongoli in Russia e dei Turchi Ottomani nelle regioni balcaniche, i maomettani in Oriente.

 

L’Officina. Le ragioni nazionalpopolari. Scritti di: Veneziani, De Benoist, M. Fini, Latouche, F. Cardini, Paliaga, Segatori, Rimbotti, Baroni, Mutti, De Angelis, Arcella, altri. Anno I, 2002, numeri dall’ 1  al’ 10, tranne il 3. Euro 40,00

 

Edmondo De Amicis. Ricordi del 1870-71. Pp. 258. Treves, 1938. Euro 14,00

 

Roberto Gervaso. Claretta. La donna che morì per Mussolini. Rizzoli, anni 70. Euro 14,00

  

F. Canova. Salute mentale e controllo dell’ansia. Pp. 244. Elledici, 1977. Euro 3,00

 

Marco Paggi. La spada e il labirinto. Meraviglioso e fantastico ne ‘Il Signore degli anelli’. Pp. 154. Ecig, 1990. Euro 15,00

 

Antonio Marini. Calendario ecclesiastico. Contiene: le gesta del Papa Leone XIII; Ritratti dei Sommi Pontefici Romani, da San Pietro a Leone XIII; Ritratti e biografie del Collegio dei Cardinali; Ritratti e cenni biografici degli Arcivescovi e Vescovi d’Italia, del Belgio, d’Olanda e della Svizzera; Ritratti e cenni biografici dei Vicari Apostolici; Ritratti e cenni biografici dei Generali degli Ordini Religiosi; Nomi e date degli Arcivescovi e Vescovi di Altre Nazioni. Pp. 396, moltissime illustrazioni. Roma, 1889. Euro 40,00

 

Cerzosimo. Dall’istruttoria alla fucilazione. La verità documentaria. Sul processo di Verona e la fucilazione di Galeazzo Ciano. Garzanti. Euro 15,00

  

Alfredo Todisco. Viaggio in India. L’inviato speciale Todisco racconta l’Idia e le difficoltà del paese. Mondadori, anni ’60. Euro 7,00

 

Ernst Von Salomon. I Proscritti. Pp. 504. Baldini e Castoldi, 2001. Euro 12,00

  

Arthur de Gobineau. Saggio sull'ineguaglianza delle razze umane. Versione di A. Sangiovanni. Prefazione di Arnaldo Cervesato. Con una nota editoriale bio-bibliografica. Pp. XI + 212. Collezione: Gli inattuali, XXIX.  Edizioni di Ar, 2010. Euro 24,00

Dal risvolto di copertina: [...] inimmaginabile, oggi, l'ispirazione che lo anima: voler analizzare la storia a partire non dal dominio della robba e dei maneggi monetari, ma da quello metafisico del genio etnico [...]

Ristampa anastatica (con l'aggiunta della nota editoriale) del volume curato dall'Editore Enrico Voghera nel 1912.

 

F. Rafael Munoz. Andiamo con Pancho Villa. Il più bel libro su Francisco Villa, eroe della rivoluzione messicana. Longanesi, 1970. Euro 14,

 

   Giuseppe Berto. Guerra in camicia nera. Garzanti, anni ‘60. Euro 18,00

Il grande scrittore italiano, narra la sua adesione al fascismo come soldato nella campagna d’Africa.

 

Valerio Marchi. Nazi-rock. Pop music e Destra radicale. Pp. 360. Castelvechi, 1997. Euro 34,00
La musica rock politicizzata di estrema destra: band, discografia, label, siti, fanzine. Estratto dall'indice: Gioventù in nero; musica in nero; punkadestra; oltre gli Skredriver; white power music; rock against communism; blood and honour; la scena italiana.

 

Guida all’Italia leggendaria misteriosa insolita fantastica. Campania, Abruzzo, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna. Storie, favole bislacche, miti assurdi, cosmogonie fantastiche, follie, vita arcaica, sopravvivenze profonde. Pp. 368. Mondadori, 1971. Euro  18,00

 

Guida all’Italia leggendaria misteriosa insolita fantastica. Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia, Liguria. Storie, favole bislacche, miti assurdi, cosmogonie fantastiche, follie, vita arcaica, sopravvivenze profonde. Pp. 328. Mondadori, 1971. Euro  18,00

 

Guida all’Italia leggendaria misteriosa insolita fantastica. Toscana, Lazio, Umbria. Storie, favole bislacche, miti assurdi, cosmogonie fantastiche, follie, vita arcaica, sopravvivenze profonde. Pp. 352. Mondadori, 1971. Euro  18,00

 

Antonio Trizzino. Settembre nero. Longanesi, anni ’60. Euro 15,00

L’Autore di ‘Navi e poltrone’ ritorna sulle vicende delle Marina Italiana durante la II guerra mondiale.

 

Thomas Mann. I Buddenbrook. Mondadori, anni '60. Euro 18,00

Il noto romanzo che descrive il declino della borghesia europea.

 

   Mario Carloni. La campagna di Russia. Longanesi, anni '60. Euro 15,00

Il primo libro sulla campagna russa, che racconta l'eroica guerra del Sesto Reggimento Bersaglieri: mentre il fronte russo crollava, questi soldati italiani penetrarono per 2000 km tra le corazzate e i paracadutisti sovietici.

 

Gerald Reitlinger. Storia delle SS. II volume. Longanesi, anni '60. Euro 14,00

Lo sviluppo massimo del corpo delle SS, fino allìarresto e al misterioso suicidio di Himmler.

 

Lord. Le due ore di Pearl Harbor. Garzanti, anni ’60. Euro 15,00

La cronaca dell’attacco giapponese, il 7 dicembre 1941, alla base americana

 

Duccio. Siena fra tradizione bizantina e mondo gotico. Edizione fuori commercio. Pp. 606, formato grande, centinaia di illustrazioni, cop. rigida con sovracop. MPS, 2003. Euro 30,00

Siena negli anni del grande pittore, a cavallo tra il ‘200 e il ‘300 e l’arte che vi sviluppava: il gotico nell’arte orafa e nella scultura, e la pittura senese su tavola.

 

La pittura senese nel Rinascimento. Edizione fuori commercio. Pp. 400, formato grande, centinaia di illustrazioni, cop. rigida con sovracop. MPS, 1988. Euro 30,00

Nato come catalogo della mostra tenutasi al Metropolitan Museum of Art, si volle tradurre poi nella nostra lingua il volume sia per l’enorme successo che la mostra riscosse in America, sia per dare risalto ad un periodo artistico molto fervido della città.

 

Pierre Drieu La Rochelle. Memorie di Dirk Raspe. Pp. 266. Guanda, 1996. Euro 20,00

Julius Evola, I testi de La vita italiana, due volumi. Pp. 518+524.  Edizioni di Ar, euro 90
In due volumi, tutti gli scritti evoliani apparsi sulla rivista di Giovanni Preziosi. Contiene anche i saggi:
- Evola fra tradizionalismo e fascismo, Piero Di Vona
- Il "razzismo totalitario" di Julius Evola, Massimo Pacilio.
L'opera è stata pubblicata in sole 500 copie.

Julius Evola, I testi de La Stampa. Edizioni di Ar, euro 14,00.
Il libro, che raccoglie diciassette scritti evoliani apparsi sul quotidiano torinese tra l'ottobre del 1942 e il dicembre del 1943, include gli scritti: 'Spiritualità aria e forma dorica', e: 'Guerra e liberazione'.
[...]'Da ultimo, gli articoli evoliani de La Stampa sono importanti, perché pur essendo in numero esiguo, riescono comunque a rivelare la ricchezza di prospettive e di temi che innerva l'opera di Evola. Anzi a noi sembra che, in qualche modo, Evola abbia addirittura voluto offrire al lettore (...) una sorta di sintetico 'vocabolario del suo pensiero[...].

Julius Evola, I testi de La rivolta ideale. Edizioni di Ar. Euro 14,00
[...]Un altro aspetto imprescindibile e fondamentale degli articoli usciti su La rivolta ideale è che Evola vi definì alcuni dei concetti principali della sua dottrina... Anzitutto la tradizione da lui intesa come una forza spirituale formatrice che si mantiene una attraverso la forme varie, in cui essa storicamente si afferma...Evola poi spiega con chiarezza quale significato abbia per lui la storia [...] (P. Di Vona)

Julius Evola, I testi del ‘Meridiano d’Italia’. A cura di Francesco Ingravalle. Contributi di F. Ingravalle: ‘Una meditazione per l’azione’; P. Di Vona: ‘Evola, il fascismo e la ricostruzione nazionale’; A. Braccio: ‘Nota sul ‘Meridiano d’Italia’’. Pp. 240. Edizioni di Ar. Euro 21,00.
Gli interventi evoliani sul ‘Meridiano d’Italia’, dal ‘49 al ‘58, costituiscono un contributo dottrinario per l’azione. Scrive F. Ingravalle: “L’ambiente della ‘destra radicale’ italiano fu effettivamente formato, sotto il profilo teorico, da Evola. Che, poi, la sua parola, trasposta sul terreno della prassi, paia ‘semplificata’, è cosa normale per ogni idea che sia trasposta sul terreno della prassi”.

Julius Evola, I Testi del 'Corriere Padano'. Edizioni di Ar. Euro 40,00.
La collaborazione di Evola al 'Corriere Padano' va dal 1933 al 1942 e consta di più di cento articoli. La collaborazione di Evola alla rivista che era, "espressione ufficiale del fascismo ferrarese', confrontata con la sua collaborazione ad altri giornali e riviste fasciste del tempo, dimostra che egli estese a tutti gli ambienti fascisti del tempo che poté raggiungere, la sua propaganda tradizionalista.

Julius Evola, I testi de 'Il Conciliatore',  a cura di Anna K. Valerio, con uno scritto di Piero Di Vona e una nota di Aldo Braccio. Edizioni di Ar. Euro 21.00.
"Le parole di Evola sembrano fatte ad arte per resistere. Per rovesciare - a dirla con sua formula - il tavolo del gioco. Che siano linee accennate su giornali, o pensieri definitivi consegnati ad un'opera che ha la certezza di imporsi al tempo (naturalmente contro il tempo), i ritmi restano quelli di chi conosce il vero, ne ha sostenuto la vertigine, ha imparato a rispettarlo e ora ne disciplina il culto" (dalla prefazione di Anna K. Valerio).


Julius Evola, I testi de La Rassegna Italiana,a cura di A. Braccio, con una notizia di P. Di Vona,  pp. 126, 2001, Edizioni di Ar, Euro 13,00
Anche negli articoli pubblicati su 'La rassegna Italiana' vi sono elementi di dottrina degni di grande attenzione per lo studioso, e di essere ripresi in uno studio generale del pensiero di Evola (...)"

Julius Evola, I testi de La Difesa della Razza, a cura di P. Di Vona, Edizioni di Ar.  Euro 21,00.
Inaugura la collezione questo volume, che comprende i trentaquattro articoli di Evola pubblicati su La Difesa della Razza dal 5 gennaio 1939 al 20 aprile 1942 - allorché insanabili dissidi dottrinari interruppero la sua collaborazione al quindicinale diretto da Telesio Interlandi.

Julius Evola, Metafisica della guerra, a cura di Roberto Melchionda. Collezione ‘gli Inattuali’. Euro 16,00
Questi testi divulgativi di Evola sulla metafisica della guerra presumono un lettore non sordo a ciò che si può chiamare l’eroicità latente dell’uomo, l’ "archetipo dell’eroe". Introdotto dalle considerazioni di Roberto Melchionda Sulla doppia guerra, questo volume -curato dallo stesso Melchionda- raccoglie alcuni scritti pubblicati da Julius Evola, nell’arco di tempo compreso tra il 1935 e il 1950, su quotidiani e periodici quali "il Regime Fascista", "La Vita Italiana", "Augustea", "La Stampa", nonché la versione italiana (con testo originale a fronte) della conferenza "Die arische Lehre von Kampf und Sieg", pronunziata dall’Autore in lingua tedesca a Roma, il 7 dicembre 1940.

 

 

 
22/05/2010


home page