LIBRI 2010


 

“Hacker Republic”. Un mondo sconosciuto

 

In questo libro Fabio Ghioni, analizzando le azioni di Lisbeth Salander, l’eroina della trilogia Millennium, esplora il mondo degli hackers. Questo mondo ai più è sconosciuto ed enigmatico, ma Ghioni, con un racconto agile e molto ben scritto, riesce a portare un po’ di luce all’interno di questa realtà. Nonostante l’immaginario comune, gli hackers non sono dei geni informatici assetati di soldi, pronti a prosciugare a nostra insaputa la nostra carta di credito. Questi personaggi esistono, è vero, ma sono respinti dalla comunità hacker, che per loro ha coniato un altro termine, proprio per distinguerli dal proprio mondo: i crackers.

I crackers agiscono per lo più all’interno di operazioni di spionaggio industriale o di frodi economiche, ed è proprio da questi individui che dobbiamo stare attenti ogni qual volta ci colleghiamo ad Internet od utilizziamo il nostro personal computer. Utilizzano i metodi più disparati ed, in un batter d’occhio e senza possibilità di scovarli, agiscono in modo criminoso. Attenzione perciò ogni qual volta ricevete email da persone sconosciute o vi addentrate a visitare siti “particolari”. Il pericolo è dietro l’angolo e il criminale è pronto all’agguato.

Cosa ben diversa, dicevamo prima, l’hacker. Novello anarco-individualista, agisce per lo più affrontando sfide intellettuali per aggirare o superare creativamente le limitazioni che gli vengono imposte, non limitatamente ai soli ambiti d’interesse personale, come l’informatica o l’ingegneria elettronica, ma in tutti gli aspetti della sua vita. Tutte le azioni dell’hacker sono spinte da un unico e fondamentale spirito: quello della Libertà. E la mente corre subito al Ribelle jungeriano, che si oppone all’ordine politico moderno passando al Bosco, per ritrovare e riconoscere la propria spiritualità interiore. Altro che pirati tortughiani o moltitudini biopolitiche tanto coccolate dal Sistema.

Ecco perché la nostra simpatia non può che andare al mondo degli hackers e perciò consigliamo la lettura di “Hacker Republic”, con la speranza che, come scritto da Junger nel Trattato del Ribelle, “tra il grigio delle pecore si celano i lupi, vale a dire quegli esseri che non hanno dimenticato che cos’è la libertà. E non soltanto questi lupi sono forti in se stessi, c’è anche il rischio che, un brutto giorno, essi trasmettano le loro qualità alla massa e che il gregge si trasformi in un branco. E’ questo l’incubo dei potenti”.

 

L’autore. Fabio Ghioni, editorialista, conferenziere, consulente strategico, top manager, è riconosciuto come uno dei maggiori esperti mondiali di sicurezza informatica. E’ diventato “l’hacker più famoso d’Italia” in seguito alla vicenda delle intercettazioni Telecom. Accusato di aver violato la banca dati della più grande multinazionale di intelligence privata, è stato arrestato e tenuto forzatamente lontano da qualunque tecnologia per cinque mesi.

 

(Hacker Republic, Fabio Ghioni, Sperling & Kupfer, 2009, €12) - Acquistabile su Unilibro

 

Alessandro Cavallini

 


27/02/2010


home page